Data: 28/11/2010
Settore:
Trasporto pubblico locale
SFATATO ANCHE L'ULTIMO TABU': ECCO LA CASSA INTEGRAZIONE PER IL TRASPORTO LOCALE - Amt di Genova, per i lavoratori scatta la CIG in deroga. Si tratta del primo caso in Italia - Rassegna stampa

Gli ammortizzatori sociali, a cominciare dalla Cassa Integrazione Guadagni, non costituiscono pi¨ un tab¨ per il trasporto pubblico locale, un settore fino a ieri escluso dai trattamenti Inps, in quanto non appartenente alla cosiddetta categoria "produttiva".
Con l'accordo raggiunto nei giorni scorsi tra i sindacati (nessuno escluso), Comune di Genova, Azienda Amt e la Regione Liguria sulla vertenza apertasi a seguito della crisi che sta investendo il settore, Ŕ stato infatti previsto l'Istituto della Cassa integrazione in deroga per il personale Amt. Si tratta, come detto, del primo accordo raggiunto in Italia sinora in questo senso e dovrÓ comunque passare il vaglio dei lavoratori che attraverso un referendum decideranno se accettare o meno l'accordo che prevede oltra alla cassa integrazione, anche ulteriori aspetti poco graditi al personale quali la rivisitazione degli accordi di secondo livello e la possibilitÓ di impiegare i lavoratori in esubero nella mansione di ausiliari del traffico. Lo sciopero proclamato nella giornata di martedý ha fatto registrare adesioni altissime che la stessa Amt ha diffuso nella misura del 99%: sostanzialmente bus fermi e tutti gli impianti chiusi. Si sono registrate assemblee spontanee dei lavoratori.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it