Iscriviti OnLine
 

Pescara, 21/01/2019
Visitatore n. 666.263



Data: 19/12/2018
Testata giornalistica: Il Centro
Vertenza Cerella. Stipendi, Cgil smorza l'entusiasmo. La Filt: difficilmente i 60 dipendenti saranno pagati entro Natale

VASTO Difficilmente i dipendenti della Autoservizi Cerella saranno pagati entro Natale. La Fit Cgil, nient'affatto soddisfatta dalle dichiarazioni rassicuranti del presidente vicario della Regione Giovanni Lolli fatte alle altre sigle sindacali, ha annunciato l'avvio della seconda fase delle procedure di raffreddamento e conciliazione. «Premesso che abbiamo appreso soltanto dagli organi di stampa che sarebbero stati annunciati provvedimenti importanti concernenti l'imminente aumento del capitale sociale», scrive la Cgil, «al momento non è stato ancora assunto alcun provvedimento. Ciò significa», prosegue la nota, «che difficilmente ci saranno effetti immediati e concreti per i 60 dipendenti della società ancora in attesa delle legittime retribuzioni di dicembre e della tredicesima mensilità». Dopo aver stigmatizzato il comportamento della Regione e le scelte manageriali definendole «scellerate e antieconomiche», la Filt Cgil AbruzzoMolise ha chiesto che una delegazione del sindacato sia ricevuta dal prefetto. Il sindacato punta inoltre il dito contro chi ha trascinato l'azienda in queste condizioni, lamentando 13 anni di promesse non mantenute. «Era il 2005», ricorda il sindacato, «quando venivano esaltate le trattative fra il colosso pubblico dei trasporti di proprietà regionale Arpa oggi Tua, e la società privata vastese Cerella. Oltre 5 milioni di chilometri di percorrenze e numerosi i progetti: un ponte di collegamento per un allargamento verso il sud, Molise, Campania e Puglia; l'apertura di una sede legale Arpa a Vasto, notevoli cambiamenti organizzativi e gestionali dei servizi. Alle promesse di allora sono seguite una serie innumerevoli di smentite, delusioni e fallimenti. Dei 5 milioni di chilometri ne rimangono a fine 2018 circa 1,8 milioni, degli oltre 120 dipendenti appena una sessantina, delle sedi molisane e campane non rimane più nulla, dei servizi su Roma solo il lontano ricordo».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it