Iscriviti OnLine
 

Pescara, 19/05/2019
Visitatore n. 674.275



Data: 09/03/2019
Testata giornalistica: Il Messaggero
Fs punta sul trasporto merci: 1 miliardo per gli investimenti e locomotive nuove

ROMA Le Ferrovie dello Stato puntano sempre di più sul trasporto merci. Nel nuovo piano industriale, che l'ad Gianfranco Battisti sta mettendo a punto per presentarlo a fine marzo, è previsto un miliardo di euro di investimenti per i prossimi cinque anni. Per ottenere dei sensibili miglioramenti nei servizi offerti ai clienti, nel quinquennio gli organici di Mercitalia (il polo in cui Fs ha raggruppato logistica e trasporto merci) aumenteranno di oltre 2.100 persone (è previsto un turnover del 66% con 3.400 ingressi e 1.300 uscite). Il miglioramento del servizio produrrà - secondo quanto prevede Fs nel piano industriale - una crescita dei ricavi del settore merci che passerà da un miliardo di euro del 2018 a un miliardo e mezzo nel 2023.
Il potenziamento della flotta dedicata ovviamente avrà un ruolo importante nel raggiungimento di questi target. Mercitalia già dispone di una importanti flotta di locomotori e carri merci. Ieri si è arricchita della prima delle 40 nuove locomotive elettriche Traxx E494, prodotte nello stabilimento di Vado Ligure (SV) da Bombardier Transportation. Entro sei mesi arriveranno le altre.
«Le nuove locomotive - ha detto l'a.d. di Mercitalia Logistics, Marco Gosso - insieme a quelle interoperabili già ordinate da TX Logistik (la società tedesca del Polo Mercitalia) costituiscono il nostro investimento più importante. Un investimento del valore complessivo di circa 400 milioni di euro che ci permetterà di rinnovare, nel prossimo biennio, circa un terzo della flotta locomotive di proprietà per poter offrire ai nostri clienti maggior capacità di trasporto e servizi più affidabili e puntuali».
LA FLOTTA
Le nuove locomotive Traxx E494 fanno parte del contratto siglato a dicembre 2017 da Mercitalia Rail e Bombardier, che prevede la consegna di cinque locomotive al mese, con il completamento della fornitura entro ottobre di quest'anno e l'opzione di ulteriori 20 unità nei mesi successivi, per un investimento di circa 180 milioni di euro. I mezzi avranno una potenza massima di trazione di 6,4 MW e una forza di trazione di 320 kN e consentiranno a Mercitalia Rail di offrire ai clienti treni merci con caratteristiche tecniche superiori rispetto agli attuali convogli, garantendo i migliori standard di comfort e sicurezza ai propri macchinisti. Inoltre, grazie a sistemi frenanti autogenerativi e all'innovativo sistema Eco-mode, queste locomotive avranno consumi energetici significativamente inferiori rispetto agli standard attuali.
Il rinnovamento della flotta e il potenziamento dell'offerta di trasporto merci, è molto apprezzato dai sindacati. «Prendiamo atto con soddisfazione che gli impegni presi con il piano industriale presentato nell'ambito del lancio del nuovo Polo delle Merci del Gruppo Fs Italiane iniziano ad essere mantenuti» fa sapere la Filt Cgil in una nota. E così Salvatore Pellecchia, segretario generale Fit-Cisl: «Accogliamo positivamente l'annuncio di nuovi investimenti da parte di Fs Italiane in Mercitalia Rail. Sono necessari allo sviluppo del trasporto merci su rotaia ma non sufficienti. Il governo infatti deve fare la sua parte garantendo gli investimenti necessari sia per l'adeguamento delle infrastrutture ferroviarie sia promuovendo il trasporto ferroviario merci con una politica di incentivi alle imprese».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it