Iscriviti OnLine
 

Pescara, 19/05/2019
Visitatore n. 674.276



Data: 12/03/2019
Testata giornalistica: Il Centro
I giovani di destra dicono sì al Tav. Nasce in Abruzzo il comitato che sostiene la realizzazione della grande opera

PESCARA Parte dall'Abruzzo, e in particolare da "Giovani A Destra", il Comitato #SìTAV. L'obiettivo è «lanciare un messaggio netto e chiaro alla politica: di fronte a questa continua propaganda e indecisione, noi lavoriamo per un Paese in grado di essere all'avanguardia nel contesto internazionale, capace di offrire speranza ai propri giovani e alle future generazioni». A sostenerlo sono William Grandonico, Vanessa Combattelli e Manuel Di Pasquale, fondatori di "Giovani A Destra" e promotori del comitato.«Tra i diversi vantaggi la Tav e promuove una favorevole ricaduta occupazionale: 2.000 persone direttamente nell'opera e 4000 nell'indotto. È energeticamente sostenibile poiché presenta una riduzione annuale di emissioni di gas serra pari a quella di una città di 300.000 abitanti. La nostra intenzione è quella di rappresentare un'altra Italia: siamo giovani e crediamo nella necessità di far parte del futuro senza che vi siano fanatismi al potere. Questa Italia ha bisogno di crescere e lo sviluppo economico non partirà di certo dagli slogan. Affidandoci dunque alla competenza e al bisogno di far uscire il Belpaese dall'isolamento a cui lo si sta obbligando, lavoreremo affinché vi sia un segnale evidente da parte di questa giovane Italia. In uno scenario politico di No, noi diciamo di Sì».Alla nascita del comitato, assicurano i tre giovani fondatori, seguiranno eventi e conferenze a cui prenderanno parte t forze politiche e associazioni.Tra questi Generazione Popolare, Forza Italia Giovani Milano, Club Arcobaleno Milano, Azione Universitaria e l'associazione ViviMi.«In ogni caso», concludono, «l'adesione è attualmente in via di sviluppo poiché ci sono continuamente nuove richieste di partecipazione».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it