Iscriviti OnLine
 

Pescara, 25/03/2019
Visitatore n. 670.355



Data: 12/03/2019
Testata giornalistica: Il Centro
Infrastrutture autostradali e sicurezza - Via alle prove di carico sui viadotti A24. All'opera il personale del ministero delle Infrastrutture a Colledara. L'attività è parallela a quella prevista da Strada dei Parchi

COLLEDARA Personale del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, avvalendosi dell'ausilio tecnico della facoltà di ingegneria dell'università La Sapienza di Roma, ha cominciato ieri le prove di carico sul viadotto Colle Castino dell'autostrada A24, nel territorio comunale di Colledara. Si tratta di un'iniziativa volta «alla tutela della sicurezza dell'infrastruttura», come ha reso noto due giorni fa lo stesso ministero. Che ha aggiunto, con una punta di polemica: «Si tratta di uno degli interventi chiesti dal Mit al concessionario, Strada dei Parchi, a seguito dei sopralluoghi effettuati dal ministero a ottobre 2018, che avevano rivelato segni di ammaloramento di alcuni viadotti della A24».In realtà però Strada dei Parchi ha già cominciato, sui viadotti di A24 e A25, dei test analoghi, cioè finalizzati a misurare scientificamente il grado di sicurezza dei piloni autostradali. In pratica, dunque, ministero e concessionaria stanno procedendo, ognuno per conto proprio, a svolgere la stessa attività. Che, nel caso del Mit, è a campione: dopo Colle Castino verranno sottoposti a prove di carico altri tre viadotti in Abruzzo. Se si aggiunge l'attività di accertamento sulla sicurezza dei sette viadotti del tratto teramano dell'A24 affidata a propri consulenti dalla Procura della Repubblica di Teramo, che da qualche mese sta indagando sull'ammaloramento delle strutture, si può affermare che la tragedia del ponte Morandi a Genova ha suscitato un'attenzione mai vista prima verso le autostrade abruzzesi.Ieri a Colle Castino c'è stata l'installazione della strumentazione di misura e da oggi si susseguiranno i test di collaudo del viadotto attraverso il transito, in numero crescente, di camion a pieno carico. I tecnici del Mit e della Sapienza faranno transitare sul viadotto, progressivamente, quattro autocarri con un carico di 24 tonnellate l'uno e 12 furgoni da quattro tonnellate e mezzo l'uno. Fino al 15 marzo, quando dovrebbero concludersi i test, il tratto di A24 tra Basciano e Colledara-San Gabriele sarà vietato ai mezzi pesanti, autobus compresi.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it