Iscriviti OnLine
 

Pescara, 20/04/2019
Visitatore n. 672.311



Data: 10/04/2019
Testata giornalistica: Il Centro
Più multe per evitare la paralisi dei bus. Incontro in municipio con i sindacati. Concordate alcune soluzioni, a partire da piazza San Francesco

TERAMO Revisione degli orari delle corse della linea 7 per il campus universitario, riorganizzazione del terminal bus di piazzale San Francesco, più controlli contro la sosta selvaggia che in alcune zone del centro storico rallenta il passaggio dei mezzi pubblici. Sono alcune delle richieste che i sindacati del trasporto pubblico hanno messo sul tavolo nel confronto con l’amministrazione comunale. A recepire le sollecitazioni, illustrando le iniziative che potranno essere avviate a breve e quelle che richiederanno approfondimenti tecnici e tempi di attuazione prolungati, sono stati il sindaco Gianguido D’Alberto e l’assessore alla mobilità Stefania Di Padova. Tra le misure attuabili a breve termine, secondo gli amministratori, c’è la sistemazione delle fermate bus con l’adeguamento della segnaletica. Altrettanto rapida sarebbe la riorganizzazione almeno in parte del terminal di piazzale San Francesco, tramite l’ampliamento del punto d’ingresso e di uscita sul lato nei pressi del ponte, dove i bus hanno difficoltà di manovra soprattutto nella svolta verso il centro storico. La presenza del marciapiede costringe i mezzi a invadere la corsia opposta col conseguente rischio d’incidenti. L’intensificazione dei controlli da parte della polizia municipale riguarderà in particolare piazza Garibaldi, via Paris, via Delfico e via San Berardo, dove le auto in sosta vietata rallentano il transito dei bus costringendoli anche a saltare alcune corse. «Altre proposte comportano l’attuazione dei piani per il traffico e la mobilità sostenibile», afferma Di Padova, «che richiedono 18 mesi e circa 250mila euro».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it