Iscriviti OnLine
 

Pescara, 18/04/2024
Visitatore n. 736.196



Data: 09/05/2008
Settore:
Trasporto pubblico locale
SCIOPERO TRASPORTI: ADESIONI ALTISSIME CON PUNTE DEL 100% - Elevatissima adesione anche a livello locale con percentuali tra il 95% e l'85% in cittÓ come Roma e Genova. Ma Asstra ribadisce: źNon apriamo la trattativa╗

Roma, 9 maggio 2008 – Le adesioni allo sciopero nazionale di 4 ore degli addetti al trasporto locale, ferroviario e servizi, proclamato dalle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Orsa trasporti, Faisa e Fast, secondo i primi dati ancora parziali, sono altissime su tutto il territorio nazionale con punte del 100%. Lo sciopero che si sta svolgendo registra un’elevatissima adesione anche a livello locale con percentuali tra il 95% e l’85% in città come Roma e Genova. In serata sono in programma le astensioni dal lavoro nel trasporto pubblico locale di Firenze (dalle 16 alle 21) e di Torino (dalle 17.45 alle 21.45). Lo sciopero si sta svolgendo nel rispetto della legge sui servizi pubblici e sono garantiti i servizi minimi essenziali previsti. L’iniziativa di protesta che per la prima volta coinvolge contemporaneamente nella medesima vertenza contrattuale, autoferrotranvieri, ferrovieri e lavoratori degli appalti ferroviari, è stata indetta per ottenere l’avvio del negoziato sul nuovo contratto nazionale della mobilità ad ormai oltre quattro mesi dalla scadenza dei due, attualmente distinti, Contratti di settore, quello del “Trasporto Pubblico Locale” e quello delle “Attività Ferroviarie”. Le Organizzazioni Sindacali esprimono soddisfazione per questi primi dati, ancora parziali, di adesione allo sciopero e ritengono che l’impegno dimostrato dai lavoratori debba finalmente indurre le controparti datoriali ad attivare il negoziato per il nuovo CCNL unico della mobilità.


Anche in Abruzzo l'adesione allo sciopero è elevata con punte del 90/95% soprattuto nel teramano. Piuttosta bassa, invece, la partecipazione alla Gtm di Pescara. 


CCNL MOBILITÀ: ASSTRA, NON APRIAMO TRATTATIVA



''Il sindacato ha ritenuto di presentare un contratto nuovo che riguarda circa 200 mila addetti, mettendo in un calderone tutto un complesso di persone. Per noi la questione presenta problemi di tipo economico e organizzativo, per cui non possiamo al momento aprire alcuna trattativa''. A dirlo è il direttore generale dell'Associazione delle aziende italiane di trasporto pubblico (Asstra) Guido Del Mese, commentando lo sciopero dei lavoratori del trasporto pubblico: ''Vedremo come si evolve l'accordo interconfederale per lo sviluppo del protocollo del '93, poi prenderemo una posizione'.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it