Iscriviti OnLine
 

Pescara, 15/04/2021
Visitatore n. 704.996



Data: 14/07/2008
Settore:
Cronache
(ULTIM┤ORA 8.05) - ARRESTATO DEL TURCO - L'accusa Ŕ di associazione per delinquere, corruzione e concussione per la gestione della sanitÓ privata abruzzese. Arrestati anche altri esponenti politici tra i quali Quarta, Cesarone, Boschetti, Masciarelli, Domenici e Mazzocca

Il presidente della regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco,sarebbe stato arrestato all'alba dalla Guardia di Finanza di Pescara. L'accusa è di associazione per delinquere, corruzione e concussione. Arrestati anche altri esponenti politici e manager locali. L'indagine,condotta dalla Procura della Repubblica di Pescara, riguarda la gestione della sanità privata abruzzese.In corso perquisizioni anche in altre regioni. Arrestati anche altri esponenti politici e manager locali (Lamberto Quarta, Camillo Cesarone, Antonio Boschetti, Gianluca Masciarelli, Vito Domenici, Bernardo Mazzocca. Arresti domiciliari per Angelo Bucciarelli. L'indagine,condotta dalla Procura della Repubblica di Pescara, riguarda la gestione della sanità privata abruzzese. Il numero complessivo delle persone sottoposte ad indagine è di 35. Le indagini della Procura della Repubblica di Pescara hanno fatto luce su presunti crediti vantati dalle case di cura private nei confronti delle Asl abruzzesi. Gli inquirenti contestano agli arrestati di aver preteso soldi dalle strutture sanitarie private. In particolare, le somme contestate al presidente Del Turco ammonterebbero a oltre 6 milioni di euro. Altre ingenti somme di denaro sarebbero state pretese o riscosse da altri indagati dalla Procura. Tra i delitti contestati ci sono l'associazione per delinquere (Masciarelli, Domenici, Conga, Boschetti, Del Turco, Quarta, Cesarone, Boschetti, Mazzocca, Bucciarelli Di Stanislao, Masciarelli), il riciclaggio ( Zelli), la concussione (Domenici, Masciarelli, Del Turco, Cesarone, Quarta, Bucciarelli, Boschetti, Conga) in danno dell'imprenditore della sanità Vincenzo Maria Angelini anche egli indagato ma nei confronti del quale il Gip non ha ritenuto, per la importante collaborazione di disporre la misura cautelare richiesta, la corruzione (Del Turco, Cesarone), oltre alla truffa aggravata, falso, abuso d'ufficio ed altro.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it