Iscriviti OnLine
 

Pescara, 18/04/2021
Visitatore n. 705.113



Data: 22/06/2006
Settore:
Trasporti
PROGETTO TWIST - La Regione Abruzzo capofila di un nuovo servizio di trasporto pubblico a chiamata per gli utenti delle zone montane e rurali


L'assessore regionale ai Trasporti, Tommaso Ginoble ha concluso a Pizzoferrato in provincia di Chieti un convegno organizzato per illustrare e promuovere il progetto Twist per il quale sono coinvolte oltre all'Abruzzo, Marche, Molise e Puglia, la Regione tedesca di Brandeburgo e quella greca di Ioannina. ''Twist'' (acronimo di ''Transport with a social target'') è un progetto comunitario che vede come capofila proprio la Regione Abruzzo e che mira a sviluppare un nuovo servizio di trasporto pubblico a chiamata per gli utenti delle zone montane e rurali, con l'obiettivo di ridurne i disagi rispetto alle aree urbane. La prima sperimentazione avverrà a partire dal prossimo mese di luglio e per nove mesi, nel territorio della Comunità montana Medio Sangro con sede a Quadri (Chieti). Il sistema prevede l'utilizzo di tre autobus collegati per via telematica (su rete Gsm-Gprs) con la centrale operativa, e monitorati tramite segnale Gps. Uno dei tre vettori seguirà un percorso tendenzialmente fisso. Gli altri due opereranno prevalentemente a chiamata: i cittadini potranno telefonare a un numero verde  e, sulla base delle richieste raccolte, la centrale operativa disegnerà percorsi adattati alle esigenze della clientela. Soddisfatto l'Assessore Ginoble secondo il quale «Gli obiettivi di una buona politica dei trasporti sono una risposta concreta all'esclusione di aree regionali deboli, la capacita' di collegare tutti i territori abruzzesi tra loro e l'Abruzzo stesso al resto del Paese e all'Europa»


LEGGI RASSEGNA STAMPA  Il Centro del 23/6/2006   Ansa del 23/6/2006

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it