Iscriviti OnLine
 

Pescara, 08/12/2019
Visitatore n. 684.643



Data: 17/09/2008
Settore:
Politica Ambientale
SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITA', PARTE LA SETTIMA EDIZIONE - Ma in Italia l'evento viene ignorato: nessun sito web di carattere nazionale. Appena 27 città aderiscono all'iniziativa - www.mobilityweek.eu

Dal 16 al 22 settembre è in programma la settima edizione di "European Mobility Week", la Settimana Europea della Mobilità. L'evento promosso dalla Commissione Europea e organizzato dal Consorzio di Associazioni Eurocities, Energie-Cités e Climate Alliance, si prefigge di predisporre eventi dedicati alla promozione della mobilità sostenibile. Il tema dell'edizione 2008 è "Clean air for all" ovvero "aria pulita per tutti" e avrà il proprio clou proprio nella giornata conclusiva del 22 settembre per la quale il Vecchio Continente promuoverà la giornata europea senza auto.
La necessità di perseguire forme di sensibilizzazione verso i cittadini attraverso l'adozione di iniziative e soluzioni concrete, imporrebbe al nostro paese e ai nostri amministratori locali una maggiore attenzione verso questo importante evento europeo che promuovendo l'utilizzo dei mezzi pubblici e delle biciclette si pone l'obiettivo di migliorare la qualità della vita. Purtroppo il nostro paese non sembra mostrare molto interesse all'iniziativa confermando una situazione sin troppa nota che sistematicamente riscontriamo dall'alto livello d'inquinamento presente nelle nostre città. L'italia, infatti è desolatamente tra i pochissimi paesi europei a non aver predisposto un sito web che preannuncia l'evento promosso dalla Commissione Europea. Ancora più sconsolante è l'esiguo elenco di città e province italiane che hanno aderito all'iniziativa. Ad oggi (e pensiamo che a questo punto il dato sia da considerarsi definitivo) su un totale di 1594 città e province europee partecipanti, solo 27 sono italiane e tra esse solo in 8 aderiranno all'iniziativa del 22 settembre "In town, without my car!" - giornata europea senz'auto. Il raffronto con gli altri paesi europei è davvero imbarazzante: 378 adesioni nella piccola Austria, 310 in Spagna, 177 in Francia, 83 in Polonia solo per fare alcuni esempi. Tra le iniziative in programma nelle città italiane spiccano quelle previste dal Comune di Bologna. In occasione della settimana europea della mobilità sostenibile, il Comune di Bologna infatti ha in programma un ventaglio di iniziative a favore degli spostamenti intelligenti ed ecologici.

Vista la fragilità ambientale del territorio comunale - si legge nella nota dell'amministrazione comunale guidata da Sergio Cofferati - ed in particolare del centro storico, che presenta le maggiori punte di concentrazioni degli agenti inquinanti, l'Amministrazione è da tempo impegnata in una strategia che tende a diminuire la costrizione al trasporto privato rilanciando il trasporto pubblico e altre forme di mobilità a basso impatto ambientale, anche mediante l'impiego di nuove tecnologie volte a garantire il rispetto dei provvedimenti adottati.

Oltre alla presentazione dei provvidimenti di limitazione alla circolazione per il prossimo autunno/inverno, saranno promosse iniziative per la diffusione del trasporto pubblico, della mobilità pedonale e ciclabile, e presentati importanti progetti relativi alla sicurezza stradale, al mobility management, alle isole ambientali, e per la diffusione dei carburanti meno impattanti.

Durante la Settimana Europea della Mobilità si terranno inoltre tre incontri pubblici relativi allo stato della mobilità a Bologna, alle grandi opere infrastrutturali in costruzione, all'uso delle tecnologie per la gestione del traffico nonché sul confronto con le altre città europee. Nella giornata di lunedì 22 settembre 2008 nell'ambito della Cerchia del Mille (all'interno del Centro storico di Bologna) saranno in vigore limitazioni al traffico veicolare. Nella stessa giornata il biglietto bus sarà valido tutto il giorno e eventi legati alla mobilità ciclabile

Come lo scorso anno anche l'edizione 2008 sconta la totale assenza dei comuni e delle province abruzzesi. Le stesse associazioni ambientaliste, seppur numerose nel nostre territorio e spesso in prima linea nel promuovere iniziative in favore della mobilità sostenibile, non sembrano aver colto l'importanza di un simile evento. Peccato.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it