Iscriviti OnLine
 

Pescara, 16/06/2019
Visitatore n. 676.286



Data: 26/01/2009
Settore:
Filt Cgil Teramo
MOBILITA' IN SICUREZZA, TRASPORTI A RISCHIO - Grande partecipazione al Convegno organizzato dalla Filt di Teramo - Speciale Multimedia (video e foto)

Si è svolta domenica mattina nella sala convegni del Belvedere la tradizionale giornata dell'iscritto organizzata dalla filt Cgil di Teramo e che quest'anno ha avuto come tema  la salute e la sicurezza nel settore dei trasporti. Oltre 130 persone hanno affollato la sala per seguire gli interventi di Agrippina Pozzagli della segreteria nazionale Filt Cgil, di Nadia Fanelli, responsabile nazionale salute e sicurezza della Filt, di Marco Bottazzi, Responsabile Medicina legale Inca Cgil Nazionale, di Renzo Facondi, Coordinatore Inca Cgil Abruzzo e di Giampaolo Di Odoardo, segretario provinciale Cgil. Secondo il Segretario della Filt di Teramo Aurelio Di Eugenio «Il settore dei trasporti è considerato fra quelli più a rischio: infatti i grafici sull’andamento degli incidenti sul lavoro e delle malattie professionali indicano il settore dei trasporti con i picchi più negativi» Nel corso dei lavori, infatti, è stato ribadito che proprio il settore dei trasporti, dopo quello delle costruzioni, è il più a rischio per infortuni e malattie professionali.

In particolare sono diversi i problemi muscoloscheletrici, causati dalle strade dissestate e «soprattutto a livello locale della vetustà degli autobus», precisa Aurelio Di Eugenio, «solo in quest’ultimo periodo c’è stato uno svecchiamento ma l’età media dei mezzi dell’Arpa è 16 anni, con punte anche di 22-23». Si è parlato anche degli operatori del trasporto merci, in cui a volte vegnono ignorati turni di riposo «perchè le aziende fanno di tutto per massimizzare i profitti, soprattutto in questo momento di crisi del settore», continua il sindacalista. Altro argomento sono stati i rischi corsi dagli operatori che si occupano di viabilità «cioè i pericoli corsi da chi lavora, ad esempio, sui cigli delle strade: spesso cantiere non viene segnalato», afferma Di Eugenio.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it