Iscriviti OnLine
 

Pescara, 21/10/2020
Visitatore n. 697.860



Data: 02/03/2009
Settore:
Filt Cgil
file allegato: Il Disegno di legge di riforma del diritto di sciopero
LA FILT CGIL BOCCIA LA RIFORMA SULLO SCIOPERO NEI TRASPORTI - Franco Nasso: «Inaccettabili l'obbligo di dichiarazione preventiva e le soglie di sbarramento» - Multimedia - Intervista a Serventi Longhi - Le slides della Filt Cgil Abruzzo

Il segretario generale della Filt Cgil, Franco Nasso conferma il giudizio negativo già espresso sulla base delle anticipazioni sul testo del disegno di legge delega licenziato dal consiglio dei ministri nella seduta di venerdì 28 febbraio . In particolare, secondo il numero uno della Filt, «sono inaccettabili l'obbligo di dichiarazione preventiva di adesione e le modalita' di proclamazione dello sciopero attraverso le soglie di sbarramento che ne limitano pesantemente l'esercizio. Non e' altrimenti condivisibile - evidenzia - l'obbligatorieta' dello sciopero virtuale che e' stato sempre pensato come strumento non sostitutivo della liberta' di scioperare dei lavoratori». Il dirigente sindacale sottolinea che «non e' questa la via per coniugare il fondamentale diritto dell'esercizio dello sciopero con il diritto alla mobilita'». ''Nell'ambito della regolazione dell'esercizio dello sciopero - prosegue Nasso - e' indispensabile un confronto con le parti sociali, in quanto si tratta di una materia molto delicata che riguarda le liberta' costituzionalmente tutelate dei lavoratori''. Infine, per il dirigente sindacale della Filt, ''e' possibile trovare una soluzione condivisa, a condizione che se ne discuta e si apportino le necessarie correzioni ai punti che continuiamo a ritenere non accettabili''.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it