Iscriviti OnLine
 

Pescara, 12/12/2019
Visitatore n. 684.846



Data: 05/04/2009
Settore:
Cgil
DOPO IL 4 APRILE. LA CGIL CHIEDE AL GOVERNO UN TAVOLO DI CONFRONTO, MA IL GOVERNO NON NE VUOLE SAPERE - Berlusconi «Un tavolo? Glielo do in testa» - MULTIMEDIA (Skytg24) - Futuro sì, indietro no (guarda il video della Filt Abruzzo)

C'è soprattutto molta rabbia tra le tantissime persone che con tanti sacrifici hanno risposto con convinzione alla manifestazione indetta dalla Cgil al Circo Massimo per protestare contro l'accordo separato sulla riforma del modello contrattuale e per promuovere misure adeguate rispetto alla forte la crisi economica che attanaglia anche il nostro paese.
Lavoratori, pensionati, precari, cassa integrati provenienti da tutta Italia che hanno potuto constatare con i propri occhi la straordinaria partecipazione e la mobilitazione imponente di migliaia di persone, non si rassegnano all'idea che la questura e il Viminale abbiano ufficializzato un numero di partecipanti non superiore alle 200mila unità. Un dato che contrasta con i numeri forniti dalla Cgil ma anche da un inequivocabile impatto visivo. L'organizzazione ha ufficializzato l'impiego di 4.800 pullman, 40 treni speciali, 2 navi che costituiscono di per sè un consistente biglietto da visita per non parlare di quanti, per diversi motivi, si sono mossi con auto proprie, treni ordinari e aerei. In 4mila le persone predisposte a gestire l'accoglienza. Almeno 1,5 milioni i volantini distribuiti per la manifestazione, con lo slogan «Futuro sì, indietro no» Un megapalco - 12 metri di profondità, 18 metri di altezza e 34 metri di larghezza - è stato montato sul lato Tevere per lasciare libero l'intero Circo Massimo. Ad esso vanno aggiunti 12 i megaschermi dislocati lungo tutto il 'catinò e 26 torri per diffondere i suoni con 7 chilometri di cablaggi. Organizzati, inoltre, 9 gazebo fissi e decine di punti di discussione e informazione. Cinque i cortei che hanno attraversato le strade di Roma, partiti dai tradizionali punti di incontro: Piazza della Repubblica, Piazza Ragusa, Piazzale dei Partigiani, Piazzale dei Navigatori e Piazzale delle Crociate.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it