Iscriviti OnLine
 

Pescara, 07/08/2020
Visitatore n. 694.661



Data: 29/04/2009
Settore:
Politica regionale
GTM E SANGRITANA, CONGELATE LE NUOVE NOMINE - L'Assessore Morra intende accelerare sull'ipotesi di accorpamento delle aziende di tpl - La Gtm presenta il bilancio 2008 (multimedia - guarda il video) - Rassegna stampa

Alcune indiscrezioni avevano già fatto trapelare la notizia. Le difficoltà della maggioranza in regione a trovare un'intesa sulle nomine dei nuovi vertici delle aziende regionali legate al trasporto pubblico e la necessità di attendere i risvolti dell'imminente tornata elettorale, avevano fatto intuire che sulle due aziende di tpl per le quali in questi giorni sono state convocate le rispettive assemblee, ci sarebbe stata fumata nera. E così è stato. Mercoledì 29 aprile, in seconda convocazione, l'assemblea della Gtm è andata deserta ovvero priva della partecipazione del socio Unico cioè la Regione Abruzzo. L'assessore Morra (nella foto) ha preso dunque atto delle difficoltà del momento acuite da due questioni di estrema attualità: La prima è senz'altro legata ai riflessi economici del terremoto sulle aziende di trasporto con particolare riferimento all'Arpa che in questi giorni sta registrando fortissime perdite gestionali dovute soprattutto ai mancati introiti sulle corse molto redditizie della L'Aquila-Roma e della Pescara-L'Aquila. L'altro aspetto riguarda l'imminente apertura delle linee di trasporto al mercato mediante gare pubbliche nonché la reale necessità di riprendere un confronto, già avviato con le organizzazioni sindacali, sulla possibile riforma delle società pubbliche attraverso le ipotesi messe in campo dallo studio assegnato alla Kpmg. Uno studio che prevede due ipotesi: la creazione di una società unica guidata dall'Arpa con la successiva creazione di una nuova società controllata che operi solo per il trasporto su ferro. (per i servizi della Sangritama). La seconda ipotesi prevede invece una fusione delle sole aziende di trasporto su gomma (Arpa e Gtm), con il mantenimento della società ferroviaria Sangritana che conferirebbe il 100% del pacchetto azionario alla società unica.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it