Iscriviti OnLine
 

Pescara, 23/10/2020
Visitatore n. 697.996



Data: 06/07/2009
Settore:
Attività ferroviarie
APPALTI DI PULIZIA FERROVIARIA, SCIOPERO NAZIONALE PER IL 24 LUGLIO - Fise ribadisce źNon applicheremo il protocollo del 30 aprile╗ - La proclamazione di sciopero - Il comunicato ai lavoratori

Appalti ferroviari. Le Segreterie Nazionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Salpas e Fast, a seguito dell’incontro svoltosi presso la competente Direzione Generale del Ministero del Lavoro per l’espletamento della 2^ fase della procedura di raffreddamento e conciliazione ha avuto esito negativo, dichiarano una prima azione di sciopero di tutti i lavoratori del settore per il 24 luglio 2009.

Nell’incontro convocato dal Ministero del Lavoro, sono state affrontate le questioni relative alla mancata applicazione da parte di Fise del Protocollo sul nuovo CCNL della Mobilità del 30 aprile 2009 e la mancata o parziale erogazione da parte di alcune imprese delle retribuzioni nel mese corrente. Fise ha ribadito, con una dichiarazione, che non applicherà quanto stabilito dal Protocollo del 30 aprile e non ha nemmeno chiarito le questioni della mancata o parziale erogazione delle retribuzioni del mese corrente. Federtrasporto, in nome e per conto del Gruppo FS, ha confermato che Trenitalia procederà, nei tempi tecnici strettamente necessari, all’affidamento dei lotti e richiederà, pena l’esclusione, a tutte le imprese appaltatrici l’applicazione del “punto F” del Protocollo del 30 aprile 2009.

Il “punto F” del Protocollo riguarda l’obbligo della applicazione del CCNL delle Attività Ferroviarie comprensivo degli ultimi aumenti e la garanzia del passaggio di tutti i lavoratori occupati nelle attività oggetto dell’appalto.

Le Segreterie Nazionali hanno rinnovato a Fise la richiesta di aderire a quanto stabilito dal Protocollo e hanno sottolineato che già in passato, in occasione del riallineamento contrattuale del 2007, Fise con altre associazioni datoriali, pur non essendo sottoscrittrici dell’accordo, avevano aderito ed erogato l’aumento contrattuale sotto forma di EdR 2008.

Le Segreterie Nazionali hanno di nuovo manifestato a tutti i soggetti presenti la forte preoccupazione per quanto concerne le retribuzioni ed hanno chiesto a tutti di attivarsi per risolvere la questione che diventa per i lavoratori sempre più pesante e di fare in modo di regolare rapidamente quanto dovuto, tra l’altro per prestazioni lavorative già rese.

Le Segreterie Nazionali, in considerazione delle risposte negative date da Fise, proclamano una prima azione di sciopero. Ai lavoratori degli appalti devono essere garantiti il pagamento delle retribuzioni, il contratto e gli aumenti contrattuali.

Il Sindacato rivendica, sempre più e con maggiore forza, l’esigibilità della “clausola sociale” per i lavoratori degli appalti.

Lo sciopero si articolerà astenendosi dal lavoro l’ultimo mezzo turno di ogni turno con le seguenti modalità:

• turno notturno: ultimo mezzo turno prestazioni effettuate la notte tra il 23 e il 24 luglio

• turno mattina: ultimo mezzo turno prestazioni del 24 luglio

• turno pomeridiano: ultimo mezzo turno prestazione del 24 luglio

• turno giornaliero: ultimo mezzo turno prestazioni del 24 luglio

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it