Iscriviti OnLine
 

Pescara, 23/04/2024
Visitatore n. 736.321



Data: 14/12/2009
Settore:
Filt Cgil Abruzzo
LA FILT ABRUZZO A CONGRESSO DOMENICA 7 MARZO, PIU´SPAZIO AI GIOVANI - Decise le date dei congressi anche per Chieti, Pescara, L'Aquila e Teramo. Approvato un ordine del giorno a difesa del diritto di sciopero - Il dispositivo congressuale della Filt Abruzzo - L'ordine del giorno approvato dal C.D.

Il Comitato Direttivo della Filt Cgil Abruzzo, si è riunito a Pescara lo scorso 9 dicembre 2009, per procedere agli adempimenti connessi all'apertura della fase congressuale che vedrà tutte le strutture della Cgil alle prese con un'impegnativa stagione di rinnovamento. Nell'assumere i due documenti globalmente alternativi per il XVI° Congresso della CGIL e il IX° della Filt-Cgil, il sindacato dei trasporti della Cgil guidato da Luigi Scaccialepre ha pertanto riunito, con ogni probabilità per l'ultima volta, il proprio Organismo dirigente decidendo all'unanimità di convocare il IX° Congresso Regionale della categoria domenica 7 marzo 2010, dando mandato al Segretario Generale di individuarne la località per il relativo svolgimento;

Il cammino che porterà verso il XVI° Congresso della CGIL è quindi in pieno svolgimento. Quasi per tutte le strutture si è difatti completata la prima fase di adempimenti prevista dal regolamento congressuale approvato dal Comitato Direttivo della Cgil Nazionale lo scorso 23 novembre.

Nel periodo compreso tra il 24 novembre il 9 dicembre (salvo alcune deroghe) gli Organismi Dirigenti hanno definito le modalità di svolgimento dei rispettivi congressi, nonché il rapporto iscritti delegati per individura ela platea congressuale.

La Filt Nazionale ha deciso di svolgere il proprio Congresso di categoria nei giorni 7 - 8 e 9 aprile 2010 a Torino, fissando altresì un rapporto delegate/i-iscritte/i, in ragione di 1/310 o frazione superiore a 155, sulla base della chiusura del tesseramento 2008 pari a 150.710 iscritti. Conseguentemente dovremo attenderci per il Congresso di Torino una platea congressuale di circa 450 delegati, sensibilmente superiore rispetto al precedente Congresso di Napoli quando gli iscritti erano 130000 ovvero 20000 in meno.

Anche la Filt Abruzzo allargherà la propria platea congressuale in virtù del sensibile aumento degli iscritti registrato negli ultimi cinque anni. I 45 delegati regionali eletti in occasione dell'ultimo congresso di Montesilvano tenutosi il 17 gennaio 2006 furono definiti in rapporto a 1366 iscritti (dato di chiusura del tesseramento 2004) e determinarono questa ripartizione territoriale: 17 L'Aquila, 13 Pescara, 9 Chieti e 6 Teramo. La chiusura del tesseramento 2008, ovvero quella che verrà utilizzata da tutte le strutture Cgil ai fini della determinazione delle platee congressuali, ha visto la Filt Cgil Abruzzo chiudere a 1716 iscritti con un incremento di 350 tesserati rispetto al 2004 pari ad un + 25,26%. Questo ci permetterà di portare a congresso oltre 50 delegati proponendo un rapporto delegate/i-iscritte/i, in ragione di 1/30 o frazione superiore a 15.

Per quanto attiene le strutture territoriali della Filt regionale sono state fissate dai rispettivi Comitati Direttivi, le seguenti date per i relativi congressi comprensoriali di categoria:
Filt Chieti sabato 13/2
Filt Teramo venerdì 19/2
Filt L'Aquila sabato 20/2
Filt Pescara mercoledì 24/2

Le assemblee congressuali di base potranno essere convocate fino al 20 febbraio 2010. In considerazione delle particolari caratteristiche dell'organizzazione del lavoro nei trasporti basate essenzialmente sulla turnistica e con attività che si svolgono spesso fuori dell'ambito della residenza, verranno adottate forme e modalità di votazioni atte a favorire la massima partecipazione delle iscritte e degli iscritti, così come previsto dal Regolamento congressuale confederale e ribadito dal Dispositivo Congressuale della Filt Nazionale, votato all'unanimità lo scorso 3 dicembre.

In occasione dell'ottavo congresso tenutosi 4 anni la Filt Cgil Abruzzo riuscì ad organizzare 40 assemblee su tutto il territorio regionale facendo partecipare complessivamente 621 lavoratori abruzzesi dei trasporti (213 in provincia di Pescara, 175 a L'Aquila, 126 a Chieti e 107 a Teramo).
A livello nazionale furano 54.817 le assemblee, 1.433.624 i votanti del documento unitario, 1.700.000 i partecipanti del precedente congresso Cgil.

L'obiettivo è quello di migliorare, se possibile, questi dati sia in termini di assemblee che ovviamente di votanti. A differenza di quattro anni fa quando si discuteva di un unico documento unitario congressuale con due tesi alternative (la 8 sulle politiche contrattuali e la 9 sulla partecipazione e democrazia sindacale) l'attuale stagione congressuale ci mette di fronte due documenti programmatici globalmente alternativi:
1. I diritti e il lavoro oltre la crisi con primo firmatario Guglielmo Epifani
2. La Cgil che vogliamo con primo firmatario Domenico Moccia

Ciò implica che i lavori di tutte le assemblee congressuali dovranno essere introdotte dalle illustrazioni dei due documenti congressuali così come previsto dal Regolamento congressuale confederale. Aldilà della naturale contrapposizione, sarà opportuno affrontare questi momenti con la massima serenità ed attenendosi al merito della discussione dei due documenti salvaguardando il vincolo unitario che caratterizza la CGIL e la nostra Federazione.

Le assemblee e il programma calendarizzato delle stesse comprensivo dello specifico elenco degli iscritti certificato da ogni Camera del Lavoro, dovrà essere comunicato dalle Segreterie alle rispettive Commissioni di garanzia. Il programma e l'articolazione delle assemblee andranno cadenzate ogni 15 giorni. Eventuali cambiamenti rispetto al programma comunicato alla Commissione di Garanzia dovranno essere comunicati al Presidente della stessa Commissione almeno 48 ore prima dalla data inizialmente prevista.

Il Comitato Direttivo della FILT-CGIL ABRUZZO nel proprio dispositivo approvato all'unanimità ha impegnato la struttura al rispetto dell'applicazione della norma antidiscriminatoria ai sensi dell'art. 6 lettera h) dello Statuto della CGIL e della delibera del C.D. Nazionale CGIL del 6 e 7 luglio 1999.
Il Comitato Direttivo, inoltre, condividendo quanto assunto dal dispositivo congressuale della Filt-Cgil nazionale, ha deliberato di prevedere una quota di partecipazione ai congressi di giovani al di sotto dei 35 anni di almeno il 20%.

Infine nel corso del Comitato Direttivo, su proposta del Segretario Generale Luigi Scaccialepre e del Segretario di Organizzazione Franco Rolandi, è stato approvato un ordine del giorno che impegna la categoria a favorire nelle assemblee congressuali, un ampio dibattito sui temi legati alla riforma del Diritto di sciopero nei trasporti così come prevista dal Disegno di Legge Delega varato il 27 febbraio 2009 dal Consiglio dei Ministri.

Sarà opportuno che la Filt-Cgil Abruzzo, - si legge nell'ordine del giorno - indipendentemente da quanto previsto sull'argomento dai due documenti congressuali globalmente alternativi, favorisca nelle assemblee un ampio dibattito, ponendo particolare risalto alle conseguenze che provvedimenti contenuti nel Disegno di Legge Delega potrebbero comportare in un settore dove è sempre più difficile manifestare dissenso e dove il confine tra il diritto allo sciopero e le limitazioni imposte sia dalle normative vigenti che dal Ministro competente, è ormai impercettibile.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it