Iscriviti OnLine
 

Pescara, 27/10/2020
Visitatore n. 698.112



Data: 28/01/2010
Settore:
Trasporto aereo
RAGGIUNTO L'ACCORDO SUL CCNL PER IL PERSONALE DI TERRA DEL TRASPORTO AEREO ED ATTIVITĄ AEROPORTUALI. - Incremento dello stipendio sui minimi tabellari di 130 euro al 4° livello, di cui 90 subito e i rimanenti 40 a gennaio 2011 - Preleva l'accordo

Formalizzata l’intesa con l’Associazione datoriale Assaeroporti relativa al CCNL del personale di terra del trasporto aereo e delle attività aeroportuali. Questi i punti di intervento essenziali dell'intesa:


PARTE NORMATIVA:

Effetti L.247: al fine di garantire continuità lavorativa e un processo di progressiva stabilizzazione è

stata definita una norma transitoria che eleva a 60 mesi la soglia per il 2010, inserita a contratto, a

regime dal 2011, la soglia massima di 44 mesi. Per il calcolo dei 60 mesi si computano tutti i rapporti

di lavoro intercorsi anche quelli a norma dell’art.2 o per “somministrazione”. Riconosciuta la

caratteristica peculiare di aeroporto con attività stagionale per quelli con rapporto di attività pari o

superiore al 60%

Aumento dell’indennità di astensione obbligatoria per maternità che viene integrata al 100% e

determina, per le iscritte anche il contributo alla previdenza integrativa “Prevaer”.

Comporto malattia: nel conteggio triennale dei periodi frazionati vengono esclusi quelli relativi a

patologie gravi, i ricoveri ospedalieri e tutta la convalescenza che ne può conseguire.

La percentuale di utilizzo del part-time passa dal 35% al 45%. il ROL non è piu' presente

PARTE ECONOMICA:

Incremento dello stipendio sui minimi tabellari di 130 euro al 4° livello, , 90 euro col prossimo

stipendio e i rimanenti 40 a gennaio 2011. dal 1° gennaio 2011 incremento di 70 centesimi

sull'indennità presenza giornaliera che determinano complessivamente un aumento medio a regime

di circa 145 €

Arretrati: 1700 euro per i turnisti e 1500 per normalisti, 1000 con la prossima busta paga e il

rimanente a luglio 2010.

Maggiorazioni straordinario e notturno: La fascia oraria del notturno non subisce variazioni. La verà

ed importante novità dell’intesa è che a partire da gennaio 2010 la base di calcolo per tutte le

maggiorazioni sarà la paga oraria corrente abbandonando il meccanismo del congelamento a tabellari

precedenti. Per questa ragione le maggiorazioni notturne sono decrementate del 5%, mentre le altre

maggiorazioni sono decrementate del 10% garantendo comunque un aumento del salario da

prestazione non ordinaria.

Esprimiamo soddisfazione per l’intesa raggiunta con Assaeroporti, per i contenuti di merito ed anche

perché alimenta ancora l’obiettivo della definizione del CCNL di settore. Evidente però la necessità di

recuperare dei gravi incidenti occorsi durante il negoziato. La firma separata con Assocatering e la

mancata condivisione, allo stato, con Assohandlers, che ci ha portati all’apertura delle procedure di

raffreddamento.

Obiettivo della FILT rimane il recupero di una condivisione unitaria con Assocatering ed una quanto

mai veloce ed auspicabile intesa anche con l’Associazione datoriale delle aziende di handling che

perdurando questo atteggiamento rischia di determinare un conflitto su scala nazionale oltre che

porre in seria discussione l’esistenza stessa dell’associazione. Seguirà un comunicato unitario e la

convocazione, auspicabilmente unitaria, di un attivo dei quadri per la valutazione dell’intesa stessa e

delle iniziative da assumere nei confronti delle altre associazioni datoriali e delle aziende loro

associate.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it