Iscriviti OnLine
 

Pescara, 25/01/2020
Visitatore n. 686.339



Data: 14/09/2006
Settore:
Politica Ambientale
file allegato: Leggi il documento elaborato da Aci/Eurispes
RAPPORTO ACI-EURISPES SULLA QUALITÀ DELLA MOBILITÀ - Per le province abruzzesi una situazione in agrodolce

E' stato presentato presso la sede dell'Automobile Club d'Italia a Roma il primo rapporto sulla qualità della mobilità nelle 103 province italiane. Stando alle dichiarazioni rilasciate dal presidente dell'Aci Franco Lucchesi e ai risultati di questa indagine, è emersa una situazione poco rassicurante nella quale il paese sembra incapace di soddisfare le esigenze di mobilità dei propri cittadini essendo privo sia di un sistema adeguato di trasporto pubblico che di idonee infrastrutture. Entrando nel merito dell'indagine condotta tra le province italiane, Aosta è in testa alla graduatoria contrapponendosi al fanalino di coda costituito dalla provincia di Foggia. In Abruzzo l'indice più alto relativo alla Qualita della Mobilità (Iqm) è stato raggiunto da L'Aquila che si è piazzata al 35° posto. A seguire Pescara(54°), Chieti(63°) e Teramo(64°). Un'analoga classifica è stata redatta in base alla qualità della viabilità (Iqv) e in questa circostanza Teramo ha raggiunto il miglior risultato (35° posto) tra le province abruzzesi. Ultima è Pescara piazzatasi al 75° posto a conferma dei gravi problemi di mobilità che attanagliano il capoluogo adriatico.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it