Iscriviti OnLine
 

Pescara, 23/05/2022
Visitatore n. 717.778



Data: 29/04/2010
Settore:
Filt Cgil Abruzzo
ARPA, SEI NUOVI QUADRI AZIENDALI - Prime grane per il neo direttore Valentini. La Filt Cgil chiede lumi al Presidente dei revisori ŤAssunte decisioni sul personale ignorando il ruolo degli azionistiť - La lettera aperta di Luigi Scaccialepre - La nota al Presidente del Collegio dei Revisori - Rassegna stampa

Il torpore generale che regna in Arpa di fronte alla decisione del Consiglio di Amministrazione e della Direzione aziendale di indire, senza alcun confronto con le parti sociali, prove attitudinali per il conseguimento di 6 nuovi quadri aziendali con parametro 230, non ha coinvolto la Filt Cgil che con un duro comunicato ha preso le distanze rispetto ad un'operazione fatta all’insegna di una scarsa trasparenza. L'azienda ha infatti messo in atto un progetto che assegnerà promozioni a pioggia e ingenti miglioramenti normativi ed economici senza che a questi provvedimenti corrispondano reali esigenze aziendali e soprattutto una migliore efficienza e produttività. Il Segretario Generale della Filt Cgil Luigi Scaccialepre ha chiamato direttamente in causa il Presidente del Collegio dei Revisori dei conti Antonio Frattari affinché eserciti in pieno il proprio ruolo di vigilanza e controllo sull'operato del CdA e della Diezione Aziendale. E' infatti il caso di rammentare che su alcune materie, tra le quali il Piano del personale, vi sono precise competenze dell’Assemblea degli azionisti. E proprio su queste materie il Collegio dei Sindaci Revisori ha la piena titolarità e competenza a vigilare al fine di garantire il principio di corretta amministrazione, l’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile nonché l’osservanza e il rispetto della legge e dello statuto. L'impressione è che questi controlli siano venuti meno ed è un fatto di estrema gravità.


La nota trasmessa al Presidente del Collegio dei Revisori dei conti Antonio Frattari è stata altresì inviata per conoscenza all'Assessore Regionale Giandonato Morra, al Presidente Massimo Cirulli e al neo Direttore Generale Michele Valentini  (ex funzionario-quadro Arpa) nominato proprio poche ore fa dall’assemblea degli azionisti. Nel corso della stessa Assemblea è stato nominato nel ruolo di vice direttore generale Stefano Diano, professionista di Lanciano, esperto in materia di trasporti.  


Ed a proposito di Lanciano, anche in Sangritana, alla presenza dell'Assessore Regionale Giandonato Morra, si è proceduto a nominare il direttore e il vice direttore. C'è innanzitutto una conferma, quella di Alfonso D’Alfonso (ex presidente di Arpa), non eletto nelle file del centrodestra alle recenti provinciali dell’Aquila, è riuscito tuttavia a conservare il ruolo di Vice Direttore nell'azienda di trasporti regionale.  Il nuovo direttore è invece una novità: si tratta di Benito Marcanio, dirigente bancario, originario di Celano, ex consigliere provinciale nella passata amministrazione di centrosinistra guidata dall’ex presidente Stefania Pezzopane. Nelle prossime ore si conosceranno anche le nomine per la Gtm di Pescara, ma sembra quasi fatta per l'ing Dell'Erba il quale dovrebbe sostituire l'attuale direttore Panunzio. Ancora incerta, invece la soluzione per il vice direttore, figura attualmente ricoperta da Venditti

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it