Iscriviti OnLine
 

Pescara, 18/04/2021
Visitatore n. 705.113



TRENITALIA, IN VIGORE IL NUOVO ORARIO REGIONALE - Critici i pendolari e la Filt Cgil.

Dal 17 settembre è in vigore, anche per l'Abruzzo, il nuovo orario regionale di Trenitalia. Un gruppo di modifiche che sostanzialmente dovrebbe essere in grado di soddisfare le richieste provenienti da Regioni, Associazioni e Comitati Pendolari. Le modifiche introdotte per l'Abruzzo (vedi file allegato)
hanno scatenato critiche e reazioni congiunte dei Comitati di pendolari e della Filt Cgil. «Qualcuno - sotengono i pendolari - ci deve spiegare a che serve spostare di pochi minuti l'orario di arrivo dei treni quando si sa che quotidianamente il ritardo che si accumula viaggiando sulle rotaie è dell'ordine di decine di minuti. E ancora: i cambiamenti sono stati fatti in base alle esigenze dei pendolari? Se sì, chi è stato ascoltato? La Regione Abruzzo si è fatta portavoce dei nostri disagi? È mai possibile che dopo aver promesso in campagna elettorale un reale interessamento alla soluzione dei problemi legati alla Roma-Pescara in questo anno e mezzo di governo la Regione ha organizzato solo un congresso a Sulmona dove si è parlato di massimi sistemi e di Ferrovie che, se tutto va bene, vedranno i nostri bisnipoti? Nel frattempo ci teniamo le carrozze vecchie, sporche e sempre in panne, i ritardi e i disservizi». Intanto la Filt Cgil Abruzzo attraverso il segretario Gaetano Iacobucci preannuncia che «la Filt-Cgil proporrà alla giunta Del Turco di abbassare i costi di biglietti e abbonamenti utilizzando il denaro delle multe che le Ferrovie versano alla Regione quando i treni arrivano in ritardo. Come sta accadendo in Liguria».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it