Iscriviti OnLine
 

Pescara, 27/10/2020
Visitatore n. 698.115



Data: 12/10/2006
Settore:
Anas
ANAS, PARTE IL RIASSETTO - Gestione e vigilanza separate. Martelli (Filt Cgil): «Bene, ma le risorse restano insufficienti»

L'Anas procede a passi spediti con il processo di separazione ''organizzativa, amministrativa, finanziaria e contabile'' tra le attivita' di gestione da quelle di vigilanza e controllo, così come ampiamente caldeggiato dal ministro Antonio Di Pietro. Il Governo ha infatti deciso di affidare l'attività di viglilanza ad una funzione autonoma dell' Anas, posta alle dirette dipendenze del Presidente ed in coordinamento funzionale con lo stesso Ministro delle Infrastrutture. Nell'incontro avuto con i sindacati e i verttici Anas, il Ministro Di Pietro ha illustrato le finalità del riassetto organizzativo specificando che si tratta di «una norma di grande trasparenza perche' divide i ruoli dell' Anas tra gestione e vigilanza e del controllo. L' Anas rimane unica ma verranno costruite delle divisioni centrali, tre gestionali e una di vigilanza e controllo». Il segretario nazionale della Filt Cgil Roberto Martelli ha espresso un giudizio sostanzialmente positivo sulle nuove funzioni di controllo e vigilanza del sistema concessorio autostradale così come illustrato dal Ministro. «Tuttavia - ha affermato Martelli - abbiamo perplessita' dal punto di vista economico. Ci sembra che le risorse in Finanziaria (40 milioni per la quota parte dell'istituzione funzione controllo e 150 milioni per la percentualizzazione della quota attribuita alle tariffe autostradali per sostenere l'attivita' dell'Anas) non siano sufficienti per gli investimenti e per svolgere la normale attivita' di manutenzione, controllo e vigilanza della rete viaria»

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it