Iscriviti OnLine
 

Pescara, 26/01/2021
Visitatore n. 702.072



Data: 19/05/2011
Settore:
Trasporto pubblico locale
L'AZIENDA UNICA REGIONALE E' SOLO UN BLUFF - L'Arpa decide di affidare all'esterno per 36/60 mesi i servizi di manutenzione. La Filt Abruzzo alla Regione: «Basta con tagli ai servizi e all'occupazione» - Clicca qui per accedere al bando di gara - Il volantino della Cgil - Le procedure di raffreddamento - Rassegna stampa

Dopo il taglio ai servizi, l'Arpa elimina anche le attività manutentive. La notizia è stata appresa casualmente attraverso il sito web dell'Arpa, nella sezione denominata "Gare e concorsi - Gare autorizzate", dove è ben visibile il bando di gara con il quale l'azienda intende esternalizzare tutti i servizi di manutenzione (meccanici, elettrici, elettromeccanici, elettronici, sistemi di climatizzazione ecc.), i servizi di soccorso in linea nonché le attività di trasferimento a vuoto dei mezzi aziendali.

L'azienda dunque, senza alcun confronto con i sindacati, ha assunto una decisione estremamente grave che da un lato contraddice le intese raggiunte in merito che prevedevano il graduale rientro di alcune delle sopracitate attività frutto già di affidamento all'esterno (ad esempio la climatizzazione) e dall'altro ignora il progetto di unificazione e riordino delle aziende regionali di trasporto, obiettivo, quest'ultimo, di serrato confronto nelle trattative in atto tra Regione Abruzzo e Organizzazioni Sindacali, così come espressamente indicato nella Legge Finanziaria Regionale.

La decisione dell'Arpa di affidare per 36/60 mesi le proprie attività di manutenzione all'esterno, appare in netto contrasto con gli intendimenti e le direttive della Regione ed ostacola, altresì, il necessario processo sinergico e di fusione delle aziende regionali, particolarmente importante in una fase nella quale le risorse, come è noto, scarseggiano.

LA FILT CGIL ALLA REGIONE: «CHIEDIAMO UN INCONTRO URGENTE O SARA' STATO DI AGITAZIONE»
Il Segretario della Filt Cgil Abruzzo Luigi Scaccialepre non ha aspettato tempo ed ha preso carta e penna per denunciare alla Regione quanto sta accadendo. «La Filt Cgil - scrive Scaccialepre - non è più disponibile a continuare a discutere in Regione e con la Regione di come sia necessario riorganizzare e razionalizzare e, contestualmente assistere a decisioni assunte dai vertici delle aziende di proprietà della stessa Regione che vanno nella direzione opposta e che si ripetono sistematicamente»

LUIGI SCACCIALEPRE: «BASTA CON I TAGLI AI SERVIZI E ALL'OCCUPAZIONE»
«Non siamo più disposti ad assistere passivamente ad una situazione nella quale a fronte di minori risorse, si preveda di intervenire solo con tagli ai servizi e minore occupazione e si continui a voler impedire azioni che consentano di trovare le risorse su altri capitoli a cominciare dalle inefficienze e dal costo della politica». E'quanto ha dichiarato il Segretario della Filt Cgil Abruzzo Luigi Scaccialepre nella nota trasmessa alla Regione Abruzzo con la quale è stata chiesta l'immediata rimozione del bando sulle attività di manutenzione previsto da Arpa ed un contestuale incontro urgente all'Assessore Morra. Nel frattempo sono state attivate le procedure di raffreddamento e conciliazione.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it