Iscriviti OnLine
 

Pescara, 21/10/2020
Visitatore n. 697.917



CCNL MOBILITA', I SINDACATI ACCUSANO ASSTRA E ANAV E CHIEDONO L'INTERVENTO DEL MINISTRO - «Manca la volontà di ripristino delle condizioni per la ripresa della trattativa». Intanto prosegue il confronto sul Ccnl a.f. - Rassegna stampa

Si è svolto nei giorni scorsi un nuovo incontro presso il Ministero di Infrastrutture e Trasporti sulla trattativa di rinnovo del CCNL di categoria Attività Ferroviarie nell'ambito del nuovo CCNL della Mobilità. Per quanto riguarda invece la trattativa sul rinnovo del CCNL di categoria Trasporto Pubblico Locale, le Segreterie Nazionali hanno inviato una nota sindacale al Ministro di Infrastrutture e Trasporti.

Attività Ferroviarie. Prosegue il confronto sul CCNL A.F. in sede ministeriale. E' stato illustrato il Capitolo 5 "Svolgimento del Rapporto di lavoro". Federtrasporto e Ancp, nella esposizione del nuovo documento hanno evidenziato le modifiche apportate al testo sostenendo di aver recepito le osservazioni avanzate dal Sindacato nei precedenti incontri e inserito le modifiche ad alcuni istituti tenendo conto delle novazioni legislative in materia. Le Segreterie Nazionali si sono riservate di esprimere un giudizio di merito sul complessivo Capitolo 5 "Svolgimento del Rapporto di lavoro" nei prossimi incontri che si terranno il 4 e il 7 luglio.

Trasporto Pubblico Locale. Le Segreterie Nazionali hanno inviato al Ministro di Infrastrutture e Trasporti una nota sindacale di riscontro alla proposta che Asstra e Anav hanno inviato allo stesso Ministero nella serata del 20 giugno. Nella nota sindacale, che chiede al Ministro un urgentissimo incontro, si denuncia che: la nuova proposta (preleva il documento) è identica a quella presentata dalle associazioni datoriali già il 5 maggio e sulla quale si era consumata il 19 maggio la sospensione del negoziato decisa dalla delegazione ministeriale; la parte nuova della proposta, relativa a controlleria ed emissione biglietti, rende la stessa ulteriormente peggiorativa; il Sindacato non ravvisa in questo nuovo atto datoriale alcuna volontà di ripristino delle condizioni per la ripresa della trattativa. Come si ricorda, in occasione dell'incontro del 14 giugno scorso tra delegazione ministeriale e delegazione sindacale, svolto immediatamente dopo l'incontro tra delegazione ministeriale e delegazione datoriale, il Ministero aveva informato che Asstra e Anav si erano impegnate a presentare una nuova elaborazione delle loro proposte utile alla ripresa della trattativa.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it