Iscriviti OnLine
 

Pescara, 23/04/2024
Visitatore n. 736.320



Data: 14/11/2006
Settore:
Ferrovieri
FERROVIE, APPELLO DRAMMATICO AL GOVERNO - Moretti: «Trenitalia è sull'orlo del fallimento»

I vertici del gruppo Fs, in audizione presso la Commissione lavori pubblici del Senato, hanno prospettato per l'immediato futuro delle Ferrovie dello Stato una situazione drammatica se non si interverrà sul fronte della ricapitalizzazione. «Siamo sull'orlo del fallimento» - ha affermato l'amministratore delegato Mauro Moretti - «Le Ferrovie si sono svenate, non hanno più risorse e lo sbilancio è tale che non permette più di andare avanti in una situazione di indebitamento finanziario» Lo situazione dei conti è impressionante «Lo sbilancio per il 2006 è stimato a 1,707 miliardi. E' assolutamente indispensabile per noi la ricapitalizzazione di Trenitalia -altrimenti corriamo il rischio non in tempi lunghi, ma brevi, di portare i libri in Tribunale, anche perché gli immobili li abbiamo già venduti tutti». Sulla stessa lunghezza d'onda arrivano le preoccupazioni del presidente Innocenzo Cipolletta «All'intero sistema ferroviario - ha precisato Cipolletta - necessitano circa 6,1 miliardi di euro. A determinare tale squilibrio è stata sia la riduzione dei trasferimenti dalla Finanziaria 2006 sia l'aumento dei costi in larga parte attribuibili ai servizi Trenitalia. La Finanziaria 2007 - ha aggiunto il presidente delle Fs - assegna maggiori risorse, ma non riesce a soddisfare tutte le esigenze del sistema ferroviario. Mancano 3,5 miliardi per l'alta velocità, 1,4 miliardi per la rete convenzionale, 500 milioni di euro per le convenzioni e 700 milioni per la ricapitalizzazione di Trenitalia»

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it