Iscriviti OnLine
 

Pescara, 18/01/2021
Visitatore n. 701.708



Data: 16/10/2011
Settore:
Trasporto pubblico locale
IO NON RUSSO... PIENAMENTE RIUSCITI SCIOPERO E MOBILITAZIONE IN REGIONE - Rolandi (Filt Cgil): «Sull'azienda unica chi detta la linea politica dei trasporti? La Regione o la Gtm?» - Rassegna stampa - Multimedia (Rai Tgr e TV6) - Foto

Grande adesione allo sciopero...e non ci ferma qui. Ancora percentuali altissime allo sciopero di 8 ore proclamato da Filt Cgil e Uiltrasporti (e ora il Presidente Russo e il suo stuolo di Dirigenti cosa diranno? Cosa s'inventeranno per smentire questi numeri?). Davvero pochi gli autobus in circolazione dopo le 16.00 e il Terminal bus completamente vuoto allo scoccare dello sciopero (Il terminal bus deserto - guarda), fotografa in pieno lo stato d'animo del personale della Gtm.

OLTRE 100 LAVORATORI DAVANTI ALLA REGIONE - Un nutrito gruppo di lavoratori (autisti e operai) con tanto di cappelli, bandiere, fischietti, striscioni e le immancabili magliette con tanto di dedica al Presidente "Pinocchio" Michele Russo, si è accalcato davanti alla Sede della Regione Abruzzo in viale Bovio a Pescara per protestare contro un'azienda che intende far pagare l'effetto dei tagli ai soli lavoratori e a quelli più deboli in modo specifico.

ASSENTE L'ASSESSORE MORRA, MA PER QUANTO POTRA' ANCORA SOTTRARSI AL CONFRONTO? - «Assente giustificato. E' impegnato a Roma sul delicato tema dei tagli.. » - sostiene il Segretario particolare dell'Assessore Regionale ai Trasporti Giandonato Morra, ricevendo una delegazione composta da rappresentanti sindacali e da una decina di lavoratori della Gtm. Tuttavia il rappresentante regionale è perfettamente a conoscenza di cosa stia accadendo in Gtm, dei tanti disservizi e delpessimo stato delle relazioni industriali. E sa anche che l'azienda non sta operando in linea con le direttive impartite dalla Giunta e dallo stesso Consiglio Regionale.

IN ATTESA DI UN CONFRONTO URGENTE, LA PROTESTA VA AVANTI: SCIOPERO DI 24 ORE - Con il sostegno delle Segreterie Regionali e delle Confederazioni di Cgil e Uil di Pescara, le Segreterie Provinciali di Filt Cgil e Uiltrasporti proclameranno nelle prossime ore un nuovo sciopero, questa volta di 24 ore che paralizzerà l'intero servizio giornaliero con ulteriori e più dure iniziative di protesta.
Intanto si preannunciano ulteriori sit-in. Si comincerà già a partire da lunedì prossimo alle ore 18.00 sempre davanti alla Sede della Regione Abruzzo.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it