Iscriviti OnLine
 

Pescara, 09/12/2019
Visitatore n. 684.654



CRISI ALITALIA - Per la Filt Cgil il governo punta a un socio italiano con un partner straniero

Il Governo starebbe studiando l'ipotesi di una governance a tre composta da un socio italiano e da un alleato internazionale da affiancare al Tesoro che scenderebbe dall'attuale 49,9% a circa il 25%. A sostenere questa tesi è il segretario generale della Filt-Cgil Fabrizio Solari secondo il quale «in attesa di avere la disponibilità del socio italiano, che assieme al tesoro garantirebbe una quota consistente nazionale, potrebbero intervenire banche italiane a fare da ponte». Sul socio straniero il segretario della Filt Cgil non si sbilancia anche alla luce dei recenti sviluppi che hanno coinvolto la compagnia Air France e che ha visto Parigi porre condizioni che prevedevano un ruolo dell'Alitalia non più come vettore globale ma con una figura di aviolinea regionale. Secondo Fabrizio Solari «Air France produce un immediato squilibrio del sistema aeroportuale italiano, Malpensa è infatti troppo vicina a Parigi»


LEGGI RASSEGNA STAMPA - "Corriere della sera" del 29/11/2006


LEGGI RASSEGNA STAMPA - "La Repubblica" del 29/11/2006


LEGGI RASSEGNA STAMPA - "Il manifesto" del 29/11/2006

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it