Iscriviti OnLine
 

Pescara, 05/12/2019
Visitatore n. 684.526



Data: 06/12/2006
Settore:
Trasporto aereo
VENDITA ALITALIA, TOTO IN POLE POSITION Solari (Filt Cgil) «E´ urgentissima una convocazione da parte del governo, senza la quale è a rischio il futuro immediato di Alitalia»

Ora è ufficiale: Il Tesoro cederà più del 30,1% del capitale di Alitalia, di cui il ministero dell'Economia è l'azionista di controllo. I potenziali acquirenti avranno l'obbligo di sottoscrivere una serie di impegni che dovranno garantire prioritariamente un'adeguata offerta dei servizi e copertura del territorio, i livelli occupazionali, il mantenimento dell'identità azionale della società, del suo logo e del suo marchio.
Se da un lato il Presidente del Consiglio Prodi appare soddisfatto per aver "adempiuto alle promesse'', meno tranquilli si mostrano le organizzazioni sindacali. «Il sindacato non può fare patti al buio, è urgentissima una convocazione da parte del governo, senza la quale è a rischio il futuro immediato di Alitalia» sostiene il segretario generale della Filt Cgil, Fabrizio Solari. «Le novità a getto continuo sulla compagnia aerea, senza definire prima con le organizzazioni sindacali un quadro di certezze sul ruolo futuro di Alitalia e sulla sorte dei lavoratori - dice -, disegnano uno scenario inquietante».
Tra i possibili acquirenti di Alitalia c'è il gruppo che fa capo all'imprenditore Carlo Toto (nella foto) titolare della nota compagnia aerea AirOne.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it