Iscriviti OnLine
 

Pescara, 23/11/2020
Visitatore n. 699.294



Data: 18/01/2007
Settore:
Ferrovieri
CONTRATTO ATTIVITA' FERROVIARIE - I sindacati approvano all'unanimità le linee guida. A tutela del reddito chiesti 115 euro. Le linee guida della piattaforma

Gli Esecutivi Unitari di FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, FAST Ferrovie, UGL A.F. e ORSA Ferrovie convocati il 17 gennaio 2007 a Roma, presso l'Hotel Universo dalle Segreterie Nazionali hanno dato il via libera all'unanimità alle "Linee guida per il rinnovo del CCNL delle Attività Ferroviarie 2007 - 2010". La prima scadenza normativa del Contratto delle Attività Ferroviarie, si legge nella premessa, deve rappresentare, per tutti i soggetti interessati, l'occasione per ricercare le soluzioni necessarie per affermare pienamente l'applicazione di un unico contratto di settore del trasporto ferroviario. Si ribadisce, quindi quanto già contenuto nel contratto in scadenza, ovvero la necessità di ricomprendere tutto il trasporto ferroviario, la logistica, e con la piena previsione delle attività dei servizi. Non a caso la locandina di presentazione delle linee guida si circonda dei loghi di tutte le aziende che esercitano per l'appunto attività ferroviaria. I processi di liberalizzazione - prosegue la nota in premessa - si sono estesi ed affermati con la presenza di nuove imprese ferroviarie nel settore del trasporto delle merci, il trasporto regionale è interessato principalmente dalle modalità di affidamento tramite gara e la normativa esistente di legge consente la piena liberalizzazione in tutti i settori di attività, in anticipo rispetto alle scadenze previste dall'Unione Europea. I problemi connessi allo sviluppo del trasporto ferroviario, alla sicurezza e alla qualità del servizio offerto richiedono un forte intervento di politica dei trasporti, in tema di investimenti, di programmazione e di regolazione del mercato. In questo ambito il Contratto delle Attività Ferroviarie, a partire dai contenuti degli accordi in essere, deve essere sviluppato, nel confronto tra le parti e con il coinvolgimento del Governo e delle Regioni al fine di pervenire alle garanzie delle sue applicazioni a tutto il sistema ferroviario.
PARTE ECONOMICA. Al fine di realizzare la tutela del reddito di tutti i lavoratori interessati l'incremento mensile delle retribuzioni dovrà attestarsi sui 115.00 euro al parametro E per il biennio 1.1.2007-
31.12.2008.

Le linee guida della piattaforma



www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it