Iscriviti OnLine
 

Pescara, 25/11/2020
Visitatore n. 699.333



Data: 08/02/2007
Settore:
Ferrovieri
FERROVIE, 10MILA ESUBERI? - Nasso(Filt Cgil): «Non ci risulta, ma se le indiscrezioni di stampa troveranno conferma, la Cgil è pronta alla mobilitazione» Il documento riservato pubblicato da "Economy"

Stando a quanto pubblicato dal settimanale Economy, l'amministratore delegato del gruppo Fs Mauro Moretti (nella foto) si appresterebbe ad apportare forti tagli al personale. Dal documento relativo al budget annuale e del quale il settimanale riporta alcuni stralci risulterebbe che ''nel corso del 2007 e' prevista una discesa netta del personale di circa 3.500 unità, pari al 3,5% della consistenza del gruppo, attraverso un turnover molto sostenuto che prevede l'uscita di 4.500 dipendenti a fronte di circa 1.000 ingressi, 450 dei quali a tempo determinato'' . Tuttavia queste previsioni, secondo lo stesso settimanale, costituirebbero solo l'antipasto dei circa 10mila tagli previsti in tre anni grazie all'introduzione del 'macchinista unico'. Immediata è arrivata la reazione delle organizzazioni sindacali che hanno da subito annunciato la non disponibilità al confronto qualora le notizie trapelate dovessero corrispondere al vero. Il segretario nazionale della Filt Cgil Franco Nasso a tal proposito chiarisce «Negli incontri con l'Amministratore delegato delle ferrovie non è mai stato fatto alcun riferimento a tagli di 10mila ferrovieri nei prossimi tre anni, ma se le indiscerzioni di stampa dovessero trovare conferma, ci sarebbe la forte opposizione del sindacato e l'immediata mobilitazione della categoria»

RASSEGNA STAMPA - Il Sole 24 ore di giovedì 8 febbraio 2007


www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it