Iscriviti OnLine
 

Pescara, 21/10/2020
Visitatore n. 697.917



Data: 21/02/2013
Settore:
Dip. Trasp. Pers. Terra
CCNL TRASPORTO LOCALE: POSIZIONI DIVERGENTI SUGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI - Anche sul trattamento di malattia le distanze tra le parti si confermano notevoli. Prossimo incontro in sede governativa il 1 marzo - Le proposte datoriali

CCNL Mobilità/Trasporto Pubblico Locale. Nell’incontro svolto nel pomeriggio di martedì 19 febbraio, le parti hanno preso atto delle reciproche posizioni, tuttora divergenti, in materia di Fondo Bilaterale di Solidarietà (tema corrispondente all’art. 37 dell’indice definito in sede governativa nel verbale di incontro dello scorso 7 dicembre). Si tratta, come peraltro già delineatosi in occasione del precedente incontro del 18 febbraio: dell’estensione della copertura del Fondo anche alle aziende che occupano fino a 15 dipendenti; dell’entità e della durata della prestazione erogata dal Fondo in integrazione all’Aspi; dell’entità della contribuzione ordinaria al Fondo, la cui ripartizione è fissata dalla legge 92/2012 in 1/3 a carico dei lavoratori e 2/3 a carico delle imprese. Verificata l’impossibilità di definire in questa fase possibili avanzamenti su questi temi, vista la ferma indisponibilità di Anav ad intavolare qualsiasi discussione sulla soglia dimensionale dei 15 dipendenti, si è deciso di accantonare questi punti irrisolti, ribadendo comunque, entrambe le parti, gli attestamenti raggiunti su questo articolo, compresa la parte riferita alla disciplina contrattuale sulle procedure sindacali da svolgere nelle aziende preliminarmente agli interventi del costituendo Fondo. Nella giornata odierna, invece, si è avviato il confronto in tema di malattia ed infortunio (corrispondente all’art. 32 del citato indice) e, nell’occasione, Asstra e Anav hanno ribadito i contenuti della loro proposta, incentrata, sostanzialmente, sulla riduzione della retribuzione di riferimento per il calcolo dell’indennità di malattia e sul trattamento retributivo spettante nel cosiddetto “periodo di carenza Inps” (primi 3 giorni). Le distanze di partenza si sono quindi confermate notevoli. Prossimi incontri in programma per il 22 e 26 febbraio, in questa seconda occasione nel pomeriggio. Intanto, il Ministero del Lavoro ha confermato per l'1 marzo il prossimo incontro in sede governativa.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it