Iscriviti OnLine
 

Pescara, 19/10/2020
Visitatore n. 697.707



Data: 24/04/2006
Settore:
Autostrade
AUTOSTRADE - Epifani: Fusione non mi convince. Pezzotta: Si poteva aspettare

La fusione fra Autostrade e Abertis presenta elementi che non convincono nelle modalità e nei tempi. Le stesse rassicurazioni che in queste ore il vertice di Autostrade fornisce sono la dimostrazione che c'è qualcosa che non quadra. Dire che in questo modo si abbasseranno le tariffe equivale a dire che in questi anni Autostrade non lo ha fatto, anzi le ha aumentate. A dirlo è il segretario generale della Cgil Guglielmo Epifani, commentando la fusione tra Autostrade e la spagnola Abertis: 'Il profilo industriale della nuova holding può avere una sua logica, ma il timbro è quello degli azionisti spagnoli e non di quelli di Ponzano, cosa accettabile in Europa, come è evidente, ma pur tuttavia un altro segno delle debolezze del nostro sistema imprenditoriale'. Conclude Epifani: 'In Italia ci sono circa 10 mila lavoratori occupati e investimenti da fare, e questo richiede da parte nostra il massimo di attenzione e di vigilanza, visto che non c'è stata nessuna comunicazione né preventiva né successiva all'atto di Autostrade e che, già nei mesi scorsi, c'è stata una modifica nella governance aziendale che ha concentrato nella holding ogni potere decisionale, sottraendolo alle società operative'.


AUTOSTRADE, PEZZOTTA: SI POTEVA ASPETTARE
 
''Non c'e' nulla di sbagliato nella fusione tra Autostrade e Abertis ma, per prendere una decisione simile, si poteva aspettare l'insediamento del nuovo Governo''. E' il segretario uscente della Cisl, Savino Pezzotta, a commentare cosi' dai microfoni di Radio 24, la fusione tra Autostrade e Abertis. ''Non ho alcun pregiudizio sulla fusione - ha detto - Ormai siamo entrati in Europa e quindi dobbiamo ragionare in termini europei. Il problema e' se decisioni di questo genere possono avvenire al di la' e al di fuori della conoscenza delle parti sociali e della politica. Si poteva aspettare che fosse insediato il nuovo governo e non decidere in questa fase di carenza politica. In modo che tutto fosse piu' trasparente e lineare'', ha concluso.
 



www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it