Iscriviti OnLine
 

Pescara, 24/10/2020
Visitatore n. 698.016



Data: 03/04/2007
Settore:
Trasporto aereo
file allegato: Vertenza Alitalia - Il documento sindacale
ALITALIA, CONVOCATI I SINDACATI - Resta confermato lo sciopero del 18 aprile. Maurizio Rossi (Filt Cgil): «Dispiace e sconcerta che il ministro Bianchi non comprenda le motivazioni dello sciopero» La lettera di convocazione - Il documento sindacale

Alitalia ha risposto alla richiesta urgente di convocazione avanzata dalle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl Ugl Ta e Sd che per il momento hanno tuttavia confermato lo sciopero di 24 ore indetto per il 18 aprile. I sindacati saranno ricevuti dal Governo giovedì 5 aprile alle 18.30 in merito alla vertenza sul rinnovo del contratto. L'incontro che si svolgerà nella sede di Assaereo, è subordinato - si legge nella lettera di convocazione - all'interruzione di tutte le agitazioni sindacali attualmente in corso presso il sito produttivo di Napoli della società Atitech del gruppo Alitalia Serviz. Intanto si alza la polemica tra il ministro dei trasporti Bianchi e le organizzazioni sindacali dopo le dichiarazioni dell'esponente di governo che aveva definito inopportuno il ricorso allo sciopero. «La fase è così delicata e così poco adatta a fare discussioni - ha affermato Bianchi - Non capisco quindi cosa significa porre in questo momento in maniera drastica certi problemi». Per la Filt Cgil risponde al ministro il Segretario Nazionale Maurizio Rossi «Dispiace e sconcerta che il ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi, non comprenda le "oggettive motivazioni" dello sciopero dei dipendenti Alitalia proclamato per il 18 aprile. Siamo però certi - aggiunge - che prima di quella data il ministro, di concerto con i colleghi di Governo, contribuirà concretamente a ripristinare le condizioni stabilite dagli accordi sottoscritti tra le parti, che Alitalia viola in modo inaccettabile». Secondo Rossi, le dichiarazioni di Bianchi «rischiano solo di alzare ulteriormente il livello di tensione ed esasperazione tra i lavoratori»

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it