Iscriviti OnLine
 

Pescara, 30/01/2023
Visitatore n. 726.053



Data: 30/11/2014
Settore:
Trasporto pubblico locale
LUCIANO D'AMICO RINUNCIA AL COMPENSO DA PRESIDENTE DI ARPA - L'annuncio ufficiale in occasione della propria audizione davanti ai Consiglieri Regionali delle Commissioni Consiliari - Il dossier della Filt Cgil Abruzzo sui compensi agli organi societari

«Per me costituisce essenzialmente un onore e un prestigio assumere questo incarico. Per tale motivo intendo riununciare al compenso previsto in qualità di Presidente di Arpa». Con queste scarne parole che il Presidente Luciano D'Amico (nella foto) avrebbe voluto pronuciare solo a margine della propria audizione davanti ai consiglieri regionali delle commissioni consiliari e che invece ha dovuto anticipare a seguito di alcune domande poste dagli interessati sugli attuali compensi prevsiti per gli organismi societari e per l'intero management delle tre aziende Arpa Gtm e Sangritana.

UNO «SCHIAFFO» PER COLORO CHE OLTRE AI COMPENSI, CHIEDEVANO E CHIEDONO RIMBORSI PER TRASFERTE E MISSIONI QUANTOMENO DUBBIE - La rinuncia da parte del Prof. Luciano D'Amico al compenso annuo previsto in qualità di Presidente di Arpa (poco meno di 60mila euro), non vi è dubbio che costituisca indirettamente uno «schiaffo» e una lezione di stile verso amministratori direttori e dirigenti delle tre società che al contrario in questi anni hanno agito in tutt'altra direzione. Come non ricordare le periodiche missioni e trasferte in quel di Milano di taluni Presidenti i quali una volta resisi conto di essere sotto la lente di ingrandimento di qualche sindacato e forse anche degli organi tributari, hanno improvvisamente rinunciato a questi costanti impegni fuori residenza (per conto dell'azienda pubblica?), rinunciando altresì anche ai cospicui rimborsi per alberghi, ristoranti, viaggi in aereo, taxi ecc. ecc. Così come non ricordare taluni presidenti che si facevano rimborsare anche il costo del parcheggio e del quotidiano. E per non farci mancare nulla ci piacerebbe rammentare anche i famigerati corsi all'estero dei Dirigenti (New York, Giappone, Londra) rigorosamente remunerati oppure gli interessanti MBO percepiti anche quando forse non era proprio il caso.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it