Iscriviti OnLine
 

Pescara, 12/12/2019
Visitatore n. 684.845



Data: 01/08/2016
Settore:
Autostrade
AUTOSTRADE: SIGLATO L'ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO - Aumento 150 euro. Revocato sciopero. Alessandro Rocchi (Filt Cgil) «Il rinnovo del Ccnl autostrade è un’ottima notizia, sia per i contenuti economici che per il rafforzamento delle tutele normative» - Preleva il testo del nuovo CCNL - Rassegna stampa

“In una stagione in cui stenta a decollare il negoziato con diverse associazioni datoriali sul nuovo modello di relazioni industriali e molti rinnovi ritardano, il rinnovo del Ccnl autostrade è un’ottima notizia, sia per i contenuti economici che per il rafforzamento delle tutele normative”. E’ quanto afferma il segretario generale della Filt Cgil Alessandro Rocchi sull’accordo raggiunto tra organizzazioni sindacali di categoria e associazioni datoriali per i 15 mila addetti del settore autostradale.
“Abbiamo raggiunto un risultato importante – spiega nel merito dell’intesa la segretaria nazionale della Filt Cgil Tatiana Fazi – che ci porta a revocare lo sciopero indetto per le giornate di domenica e lunedì. Siamo molto soddisfatti dal punto di vista economico e normativo dell’intesa raggiunta – prosegue la dirigente nazionale della Filt – che prevede a regime nel triennio un aumento di 150 euro e lo 0.5% della retribuzione per tutti ed a carico delle aziende da destinare alla previdenza complementare. Altrettanto soddisfacenti i miglioramenti sui congedi parentali ed il recepimento della normativa sulle unioni civili, l’articolo a tutela delle donne vittime di violenza di genere, l’impegno a definire un codice nazionale di comportamento contro le molestie sessuali ed il mobbing. Assicurata inoltre la tutela del posto di lavoro per le gravi malattie. È prevista inoltre – sottolinea Fazi – la tutela dell’articolo 18 in caso di licenziamento per gli assunti prima dell’entrata in vigore del Jobs Act, l’applicazione del Ccnl autostrade nei casi di cessione, trasformazione o subentro nella concessione e conseguentemente la clausola sociale per tutti i lavoratori nel passaggio da concessione a concessione. Abbiamo infine escluso – conclude la dirigente nazionale della Filt – il ricorso ai voucher ed al demansionamento”.

Autostrade, sindacati: Rinnovato ccnl. Aumento 150 euro. Revocato sciopero

“Dopo 36 ore di trattativa ininterrotta, è stata firmata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale dei lavoratori delle autostrade. Lo sciopero nazionale del 31 luglio e 1 agosto è dunque revocato”, ne danno notizia Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Viabilità e Logistica.
“È stata una trattativa difficile e dura – dichiarano i sindacati – ma finalmente portiamo a casa un risultato importante per i lavoratori, che in questo settore sono circa 15mila. La vigenza contrattuale è triennale, dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2018. In particolare abbiamo ottenuto un aumento tabellare di 150 euro in tre anni, ‘una tantum’ di 200 euro. Di particolare rilievo è l’adesione generalizzata per via contrattuale alla previdenza complementare con lo 0,5% della retribuzione prevista. Quanto ai diritti, abbiamo mantenuto le garanzie dell’articolo 18, migliorato le normative del welfare, in particolare congedi parentali, riconoscimento delle unioni civili, tutele contro la violenza di genere e abbiamo eliminato il comporto in caso di malattie gravi. Inoltre abbiamo rafforzato le garanzie contrattuali in caso di subentri, cessioni e cambi d’appalto. Abbiamo condiviso con le associazioni datoriali di istituire a favore di tutti i lavoratori una polizza vita per tutti i lavoratori del settore che garantisce anche in caso di malattie gravi”.
Concludono le organizzazioni sindacali: “Questo risultato importante è anche merito dei lavoratori che hanno scioperato compatti il 4 e 5 giugno costringendo le aziende a rivedere le loro posizioni”.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it