Iscriviti OnLine
 

Pescara, 28/10/2020
Visitatore n. 698.163



Data: 16/11/2016
Settore:
Attività ferroviarie
FERROVIE: SINDACATI, APERTE PROCEDURE RAFFREDDAMENTO PER RINNOVO CCNL - Emersi contrasti sulla definizione del sistema degli appalti dei servizi e sull’avvio la procedura di spin off della Divisione Cargo. Agens pretende di applicare al settore le regole del Jobs Act anche ai lavoratori assunti prima dell’entrata in vigore della norma - La convocazione del Comitato di settore FS

“Aperte la procedure di raffreddamento per tutto il personale delle imprese e dei servizi ferroviari per il rinnovo del Ccnl Mobilità Area Attività Ferroviarie”. Ne danno notizia Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, Ugl Taf, FastMobilità e Orsa Ferrovie, spiegando che “dopo oltre sette mesi di confronto sul rinnovo, lo stop è avvenuto, a un passo dalla firma, sulla definizione del sistema degli appalti dei servizi e sull’avvio la procedura di spin off della Divisione Cargo”.
Secondo i sindacati “sugli appalti Agens, in rappresentanza di Confindustria, pretende di applicare al settore, che include attività core, le regole del Jobs Act anche ai lavoratori assunti prima dell’entrata in vigore della norma, e ciò comporterebbe, di fatto, una ulteriore precarietà nel settore. Fsi dal canto suo ha attivato la procedura di cessione di ramo di azienda Cargo senza concordare preventivamente le tutele per i lavoratori interessati dalla riorganizzazione societaria”.
“Chiediamo ad Agens e a Fs – concludono Filt, Fit, Uilt, Ugl Taf, Fast e Orsa – di riflettere sulle proprie posizioni, di sospendere le procedure e poi tornare al tavolo di trattativa”.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it