Iscriviti OnLine
 

Pescara, 23/04/2021
Visitatore n. 705.270



Data: 20/05/2006
Settore:
Trasporto pubblico locale
SCIOPERO TRASPORTO PUBBLICO LOCALE - Adesioni altissime con punte del 100% a Bari, Reggio Calabria e Pescara. Città bloccate

Il Segretario della Filt Cgil Franco Nasso (nella foto) commenta: «Si è arrivati al terzo sciopero a seguito della mancanza di risposte alle richieste avanzate dalle organizzazioni sindacali e per l'indisponibilità delle controparti datoriali, Asstra e Anav ad avviare la trattativa di merito. La protesta di oggi conferma la grande partecipazione dei lavoratori a sostegno della vertenza per il rinnovo del biennio economico del contratto» Anche il Segretario Generale della Cgil Epifani si mostra preoccupato e invita il nuovo governo ad intervenire rapidamente a risolvere la pesante vertenza «Spero che appena insediato il nuovo governo - sostiene Epifani - da un lato possa avviare una politica di riforma dei trasporti, perché i problemi del contratto derivano in gran parte dallo stato del settore, e dall'altro ci siano una serie di mediazioni delle vertenze perché mai come in questo settore gli scioperi ricadono sui cittadini»
Lo sciopero ha registrato punte del 100% in alcune città come Bari e Reggio Calabria e tra il 90 e 95% a Roma, Milano, Torino, Firenze , Venezia, Bologna.
LO SCIOPERO IN ABRUZZO. A Pescara, gli effetti dei tagli ai trasporti decisi dall'Amministrazione Comunale si sono fatti sentire: adesione totale allo sciopero degli autisti della Gtm e dell'Arpa autobus tutti fermi nei depositi. Vicino al 100% l'adesione anche a Teramo mentre poco più bassa è stata a Chieti e l'Aquila.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it