Iscriviti OnLine
 

Pescara, 17/09/2019
Visitatore n. 681.369



Data: 02/10/2007
Settore:
Trasporto pubblico locale
ARPA, ARRIVA IL SI' DEI DELEGATI MA A PRECISE CONDIZIONI - I Segretari regionali ricevono il mandato a firmare l'accordo. Garanzie per il mantenimento dei livelli occupazionali.

Dopo una vertenza davvero molto lunga e che ha determinato anche momenti di aspri contrasti, i delegati aziendali di Arpa S.p.A. riuniti in un attivo unitario tenutosi nel pomeriggio di lunedì 1° ottobre, presso la Cgil di Pescara, hanno avuto modo di trarre le necessarie conclusioni rispetto alla difficile situazione aziendale.
Al termine dell'attivo che ha visto la folta partecipazione di 75 delegati, è stato votato a larga maggioranza (43 sì, 11 no, 3 astenuti) un ordine del giorno con il quale le Segreterie Regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Autof. hanno ricevuto il mandato per verificare la presenza di precise condizioni e garanzie all'interno del possibile accordo che eventualmente si andrà a sottoscrivere il prossimo 5 ottobre.

Ecco i punti sui quali le Organizzazioni Sindacali chiederanno riscontri chiari ed inequivocabili:

1) Mantenimento dei livelli occupazionali
2) Rilancio del settore manutentivo
3) Evasione tariffaria e piano approvvigionamento degli autobus
4) Accordo sul Cfl
5) Processi di razionalizzazione contestuali ad azioni di crescita e sviluppo aziendale
6) Riconoscimento economico ai lavoratori a titolo di acconto

In assenza di riscontri positivi su detti punti, le Segreterie Regionali, senza passare nuovamente attraverso la consultazione dei delegati, saranno autorizzati ad attivare lo stato di agitazione del personale e, contestualmente, a richiedere l'intervento urgente all'assessore Regionali ai Trasporti.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it