Iscriviti OnLine
 

Pescara, 16/09/2019
Visitatore n. 681.308



Data: 09/10/2007
Settore:
Politica interna
L'ONOREVOLE RIZZO HA PERSO UN'OCCASIONE PER STARE ZITTO - Dall'europarlamentare accuse infamanti su una straordinaria espressione democratica da parte di lavoratori e pensionati - La replica di Cgil, Cisl e Uil

Reazione sdegnata del mondo sindacale alle insinuazioni del Deputato ed Europarlamentare dei Comunisti Italiani Marco Rizzo (nella foto) che nel corso della trasmissione "Porta a porta" ha ipotizzato presunti brogli ed irregolarità nel referendum sul protocollo welfare e pensioni.
Cgil, Cisl e Uil in una nota hanno immediatamente respinto insinuazioni e ogni tentativo teso a sminuire e inquinare l'importanza dell'espressione democratica da parte di lavoratori e pensionati. La domanda che bisogna porsi - proseguono i sindacati - è perchè ci siano dei tentativi da parte di qualche esponente delle forze politiche di screditare tutto questo. Tentativi dietro ai quali si legge un attacco pretestuoso al ruolo del sindacato, alla sua unità, all'autonomia delle grandi forze sociali. Cgil, Cisl e Uil - conclude la nota - non consentiranno che siano minimamente messe in discussione regolarità, trasparenza e finalità del processo in atto.

ALTRE REAZIONI

Italo Tripi (Cgil Sicilia): la consultazione organizzata da Cgil Cisl e Uil "si fonda sulla buona fede degli elettori", mentre "chi va a votare tre volte, come le persone che manda in giro l'onorevole Rizzo, e' un campione di malafede"

Mussi: «Vergognoso parlare di brogli» - Il riferimento a brogli è definito «vergognoso» da Fabio Mussi: «I giudizi sul protocollo del welfare possono essere, anzi sono articolati. Ma colpire la rappresentanza dei lavoratori e creare confusione e sconcerto è una cosa vergognosa», ha dichiarato il ministro della Ricerca.

Ferrero: «Meglio tacere» - Paolo Ferrero, titolare del dicastero della Solidarietà sociale commenta amaro: «Chi fa politica - ha commentato - dovrebbe tacere, questa è una cosa che riguarda il sindacato al suo interno e quindi i sindacalisti».

Enrico Panini, segretario generale della Flc Cgil: «Un livore preoccupante ed inaccettabile, considerato che proviene da chi sostiene di avere a riferimento il movimento operaio».

Alfiero Grandi «Marco Rizzo ha perso un'occasione per stare zitto». Secca replica del sottosegretario all'Economia Alfiero Grandi alle accuse avanzate dal deputato Marco Rizzo «Dico a Rizzo in amicizia - ha affermato Grandi a margine di un convegno all'Fnsi - che ha perso un'occasione per stare zitto. Fossi in lui non l'avrei detto, aveva argomenti migliori cui dedicarsi».

Renata Polverini «Il referendum è uno strumento di democrazia, delegittimandolo si fa male al processo democratico del Paese» Il segretario generale dell'Ugl, Renata Polverini fa notare come sia assolutamente scorretto - «che la persona che denuncia i brogli si sia attivato per farli venir fuori. Mi fa specie che tale queste accuse arrivino da uno che si definisce un rappresentante della democrazia».

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it