Iscriviti OnLine
 

Pescara, 16/09/2019
Visitatore n. 681.308



Data: 18/10/2007
Settore:
Trasporti
TRASPORTI: SINDACATI, SENZA CONFRONTO CON GOVERNO INEVITABILE MOBILITAZIONE GENERALE - Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti: ĞLa situazione del settore dei trasporti sta rapidamente precipitandoğ

Da Alitalia alle Ferrovie, da Tirrenia al trasporto pubblico locale, “la situazione del settore dei trasporti sta rapidamente precipitando” e senza un confronto di merito con il Governo “l'ipotesi di una mobilitazione generale del settore dei trasporti diverrà presto inevitabile”. E’ quanto affermano i segretari generali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, Fabrizio Solari, Claudio Claudiani e Giuseppe Caronia. “Sul fronte Alitalia - si legge in una dichiarazione congiunta - non è dato sapere che cosa stia succedendo, ed è evidente che dopo l'esito disastroso della "gara" non intendiamo delegare a nessuno le scelte da compiere. Tirrenia e Ferrovie hanno da tempo elaborato i rispettivi piani industriali sui quali, allo stato, non risulta esserci né l'approvazione ne tantomeno la previsione di copertura finanziaria, determinando in questo modo il blocco del confronto di merito sulla loro applicazione. La politica del continuo rinvio rischia di essere mortale per il futuro delle due aziende. Per il trasporto pubblico locale avevamo sottoscritto l'impegno a ricercare una soluzione strutturale per il reperimento delle risorse necessarie a svolgere il servizio. Abbiamo collaborato, in sede tecnica, ad individuare le possibili soluzioni, ma nella Legge Finanziaria non c'è traccia di questo lavoro. Ci siamo dichiarati disponibili a lavorare in direzione della semplificazione del sistema contrattuale e per costruire un modello di relazioni sindacali meno conflittuale, senza ottenere l'attenzione necessaria. Su questi punti abbiamo richiesto da tempo un confronto di merito con l'Esecutivo. E' evidente che, se dovesse perdurare il silenzio del Governo, l'ipotesi di una mobilitazione generale del settore dei trasporti diverrà presto inevitabile”.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it