Iscriviti OnLine
 

Pescara, 17/09/2019
Visitatore n. 681.369



Data: 15/11/2007
Settore:
Ferrovieri
FRANCIA E GERMANIA, FERMI I TRASPORTI ED E' CAOS - I ferrovieri della Deutsche Bahn si fermano per 62 ore. Il più grande sciopero nella storia delle ferrovie tedesche - SPECIALE MULTIMEDIA

Francia e Germania paralizzate dallo sciopero dei trasporti. Pur se con motivazioni diverse i due paesi europei stanno attraversando ore di forti tensioni e di caos nella mobilità delle persone e delle merci in conseguenza degli scioperi proclamati dai sindacati. In Francia i lavoratori dei trasporti contestano la riforma del sistema pensionistico annunciata dal presidente Nicolas Sarkozy e che di fatto metterebbe in discussione la possibilità per gli addetti del settore di poter andare in pensione con 37,5 anni di contributi, contro i 40 previsti per i restanti lavoratori. I ferrovieri hanno annunciato di voler perseguire la linea dura incrociando le braccia per un'astensione a oltranza dal lavoro.
Ancora più dura e con riflessi devastanti la protesta dei ferrovieri tedeschi della Deutsche Bahn. i macchinisti appartenenti al sindacato Gdl (nella foto), stanno portando avanti il più grande sciopero nella storia delle ferrovie tedesche: sono ben 62 le ore consecutive di sciopero proclamate e che stanno comportando la soppressione di circa il 50 per cento dei convogli regionali e periferici e il 60 per cento di quelli a lunga percorrenza. Drammatico è l'impatto per l'economia tedesca considerando che il trasporto merci, contrariamente a quanto accade in Italia, si muove prevalentemente su rotaia. Secondo lo stesso governo, lo sciopero potrebbe avere un impatto devastante su quella che è la maggiore economia europea, provocando un danno di circa 50 milioni di euro, cifra destinata a decuplicarsi se lo sciopero dovesse andare avanti, come annunciato, per una settimana.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it