Iscriviti OnLine
 

Pescara, 17/09/2019
Visitatore n. 681.369



Data: 12/01/2008
Settore:
Previdenza
PENSIONI, NUOVE REGOLE DAL 2008 - A gennaio e luglio le opportunità di uscita per le pensioni di anzianità. Le finestre per chi raggiunge i 40 anni di contributi - Come cambia la pensione di anzianità per i lavoratori dipendenti

Con il voto di fiducia ottenuto dal Governo sul ddl welfare, si è dato il via libera al protocollo che recepisce l'accordo siglato il 23 luglio fra Governo e parti sociali su previdenza, lavoro e competitività. Lo scalone Maroni che dal 1° gennaio 2008 avrebbe dovuto rivoluzionare le pensioni di anzianità, innalzando da subito a 60 anni l'età minima per uscire dal mondo del lavoro è stato sostituito con un nuovo sistema che gradualmente definisce le nuove regole per l'accesso alla pensione di anzianità. Dal 1° gennaio 2008, dunque, per i lavoratori dipendenti, la pensione di anzianità scatta a 58 anni d'età e 35 anni di contributi, mentre dal 1° luglio 2009 l'età minima sale a 59 anni (la somma di età anagrafica e contributi dovrà essere a quota 95). Poi, dal 1° gennaio 2011, l'età minima aumenta a 60 anni (somma di età e contributi pari a 96), mentre dal 1° gennaio 2013 sale a 61 anni (somma pari a 97). Pertanto le finestre di uscita per chi va in pensione con i suddetti requisiti sono due: 1° gennaio per chi raggiunge il requisito entro il 30 giugno dell'anno precedente; 1° luglio per chi raggiunge il requisito entro il 31 dicembre dell'anno precedente. Invece per chi può vantare 40 anni di contributi e almeno 57 anni di età, le finestre di uscità saranno quattro a partire dal 2008 ovvero: 1° luglio 2008 (se il requisito viene raggiunto entro il 31 marzo dello stesso anno); 1° ottobre (se il requisito viene raggiunto entro il 30 giugno dello stesso anno); 1° luglio (se il requisito viene raggiunto entro il 31 marzo dello stesso anno); 1° gennaio (se il requisito viene raggiunto entro il 30 settembre dell'anno precedente); 1° aprile (se il requisito viene raggiunto entro il 31 dicembre dell'anno precedente).

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it