Iscriviti OnLine
 

Pescara, 22/01/2021
Visitatore n. 701.868



Data: 27/05/2009
Testata giornalistica: Il Centro
Arpa, bilancio ok e a giugno i nuovi vertici. La società di trasporti chiude il 2008 in utile, ma il 2009 sarà difficile

CHIETI. L'Arpa chiude il 2008 in attivo, ma ora deve prepararsi ad affrontare la partita del post-terremoto e quella delle nomine. Il consiglio di amministrazione dell'azienda regionale di trasporto pubblico ha approvato ieri il bilancio consuntivo 2008 con un utile di 1 milione 14 mila euro e una gestione finanziaria che denota «un miglioramento strutturale complessivo dell'azienda».
I risultati del 2008 sono «apprezzabili» - si afferma in una nota - se si considerano i diversi fattori negativi che hanno pesato nella gestione complessiva di Arpa quali, l'impennata del prezzo del gasolio, il cui costo aggiuntivo rispetto al 2007 è stato di 2 milioni (+17%), il rinnovo del contratto nazionale di categoria, che ha comportato un esborso superiore ad un milione. Ciò nonostante, la gestione tipica che attiene al rapporto costi/ricavi, è in attivo di 424 mila euro, con aumento sensibile delle entrate da traffico sulle linee per Roma. Nel frattempo l'azienda sta ammodernando il parco macchine con l'acquisto di 57 nuovi autobus (per una spesa complessiva di 12,6 milioni, di cui 6 milioni a totale carico di Arpa). Fra i nuovi acquisti anche 4 autobus snodati con alta capacità di carico che rappresentano una novità assoluta per l'Abruzzo, impiegati sulle linee Pescara-Giulianova e Pescara-Chieti.
All'inizio dell'anno in corso l'azienda ha pubblicato 5 bandi di gara per l'acquisto di ulteriori 58 nuovi bus, di cui 38 da acquistare con fondi aziendali. L'operazione si completerà entro il 2009.
L'azienda sottolinea inoltre che con la sottoscrizione di alcuni accordi aziendali con i sindacati Arpa, la produttività degli addetti è migliorata con un calo sensibile dell'assenteismo. Tra le innovazioni introdotte, l'implementazione del sistema di biglietteria elettronica con interessanti risultati, infatti, gli incassi da acquisti via Internet sono raddoppiati, passando da 269 mila euro del 2007 a 528 mila euro al 2008.
Ora il bilancio dovrà essere approvato dall'assemblea degli azionisti (socio di maggioranza è la regione Abruzzo) che sarà chiamata anche a eleggere il nuovo consiglio d'amministrazione. Passaggio delicato che l'assessore regionale ai Trasporti Giandonato Morra ha deciso di convocare dopo il risultato delle elezioni amministrative per evitare frizioni tra le componenti del Popolo della libertà. Per quella data saranno chiamate ad eleggere i nuovi vertici le altre due aziende di trasporti Sangritana e Gtm, che hanno già approvato i bilanci. (cr.re.)

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it