Iscriviti OnLine
 

Pescara, 20/06/2024
Visitatore n. 737.830



Data: 09/03/2010
Testata giornalistica: Leggimi
La Filt Cgil rielegge l'autista di pullman Luigi Scaccialepre

Con il IX° congresso regionale della Filt tenutosi nella giornata di ieri 7 marzo presso "S" Hotel di Sambuceto, si sono conclusi in Abruzzo gli appuntamenti congressuali della categoria. I 31 componenti del nuovo Comitato Direttivo della Filt Cgil Abruzzo, rinnovatosi per i due terzi, hanno confermato con uno straordinario consenso (un solo voto contrario) Luigi Scaccialepre alla guida del sindacato dei trasporti della Cgil.

Scaccialepre, 52 anni, sposato, 2 figli, conducente di autobus dal 1981, dipendente dal 1990 dell'Arpa (Autolinee Regionali Pubbliche Abruzzesi) dove presta servizio con la qualifica di autista, è stato eletto alla presenza di Tatiana Fazi (autista anche lei dell'Atac di Roma), Responsabile del Dipartimento Politiche giovanili della Filt Cgil e componente della Segreteria Nazionale della Filt. Iscritto alla Cgil dal 1984, Scaccialepre è stato eletto nel 1997 Segretario della Filt Cgil di Teramo per poi diventare nel 2004 Segretario Generale della Filt Abruzzo anno in cui sostituì l'attuale Segretario della Camera del Lavoro di Pescara Paolo Castellucci.

Nella sua relazione davanti ad una platea congressuale di 57 delegati provenienti da tutto l'Abruzzo ed alla presenza di Gianni Di Cesare (Segr. Generale della Cgil Abruzzo), Mimi D'Aurora e Antonio Iovito della segreteria regionale Cgil, il neo Segretario della Filt Abruzzo ha ricordato i numeri della fase congressuale appena conclusa: 41 assemblee nei posti di lavoro in rappresentanza dei circa 2000 iscritti alla Filt Cgil Abruzzo. Scaccialepre ha poi fatto riferimento ai congressi provinciali di categoria che si sono conclusi regolarmente in tutte e quattro i territori, registrando positivamente l'elezione dei rispettivi organismi direttivi e dei Segretari Generali con la conferma di Sabatino Salviani, Franco Rolandi e Aurelio Di Eugenio alla guida dei territori rispettivamente di Chieti, Pescara e Teramo e con la novità della Filt di L'Aquila affidata a Domenico Fontana al quale il Segretario Generale ha trasmesso gli auguri sinceri di buon lavoro da parte dell'intera struttura regionale.

Secondo il Segretario Generale, tra gli obiettivi principali della Filt Abruzzo, vi è l'assoluta urgenza di riprendere il confronto con la Giunta regionale sul Prit (piano Regionale Integrato dei trasporti), sul trasporto ferroviario, sull'Azienda unica, su una riorganizzazione complessiva del trasporto su gomma. Su quest'ultimo aspetto - ha proseguito Scaccialepre - è necessario che si apra una discussione non solo sul ruolo di Arpa rispetto alle Società partecipate, ma anche sull'unificazione dei servizi e degli organici tra la stessa Società regionale e l'Ama di L'Aquila.

Scaccialepre si è inoltre soffermato sulla separazione della politica dalla gestione delle aziende regionali, aspetto più volte sottolineato dalla Filt e dalla Cgil Abruzzo. Dopo 14 mesi dall'insediamento della Giunta Regionale non si trovano ancora accordi sui nomi dei componenti dei consigli di amministrazione e dei dirigenti che debbano guidare le aziende di trasporto regionali, con la conseguenza di avere le imprese ferme e in difficoltà. La Saga ne è l'esempio eclatante: Il ritardo nelle nomine ha raggiunto un tale livello di conflittualità ed attrito, dentro la maggioranza al governo della regione, da rendere necessario il congelamento di un finanziamento regionale di 5 milioni di euro attribuibili al piano marketing dello scalo. Un fatto grave che ha comportato un pericoloso ricorso al capitale sociale della società al fine di consentire il regolare pagamento degli stipendi e dei fornitori. Per una semplice questione di poltrone, perché di quello stiamo parlando, si stanno mettendo a repentaglio centinaia di posti di lavoro e il futuro di uno scalo determinante per l'economia e lo sviluppo regionale.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it