Iscriviti OnLine
 

Pescara, 24/10/2020
Visitatore n. 698.012



Data: 10/04/2010
Testata giornalistica: Asca
IX° Congresso Filt Cgil - Nasso confermato Segretario Generale

Franco Nasso e' stato confermato segretario generale della Filt Cgil. Lo ha sancito il nuovo direttivo della categoria dei trasporti della Filt Cgil, a conclusione della tre giorni di lavori a Torino del IX Congresso nazionale.

Nasso e' stato confermato con 95 voti favorevoli su 99 votanti dei 112 componenti del Direttivo. Nell'ambito dei lavori conclusivi l'assise congressuale (488 delegati) ha approvato il documento politico e due emendamenti sulle norme antidiscriminatorie e sulle clausole sociali in caso di cambio d'appalto nei servizi pubblici locali da portare al congresso della Cgil nazionale a Rimini.

(ASCA) - Torino, 7 apr - Le liberalizzazioni sono fallite, la carta delle infrastrutture del Paese e' sempre carente, le distanze tra Nord e Sud non si riducono. Ora occorre un nuovo sistema per i trasporti del paese fondato sulla sostenibilita' ambientale ed economica. E' il messaggio lanciato da Franco Nasso, segretario generale della Filt-Cgil, a Torino nel suo intervento di apertura del nono congresso nazionale in svolgimento fino a venerdi'.

''Servono interventi a favore del trasporto collettivo nelle citta', infrastrutture ferroviarie in grado di rispondere alla grande domanda di trasporto pendolare e per le merci, il potenziamento e il riordino del sistema portuale, e un sistema aeroportuale che smetta di rispondere a logiche localistiche e di perenne campagna elettorale''.

''Il ponte sullo Stretto - ha detto Nasso - e' l'opera simbolo della sconsiderata politica del governo sulle infrastrutture. Mentre del collegamento ferroviario tra Napoli e Bari si parla solo nei convegni e le ferrovie in Sicilia e nel resto del Sud sono ferme da molti decenni. Il governo insiste sull'effetto propagandistico del ponte''. Quanto al trasporto merci, Nasso ha ricordato che nel 2009 il traffico nazionale ha registrato un calo del 25% e quello internazionale del 22%. ''Dati che dicono tutto sullo stato del settore e sulle prospettive incerte''. Ma Nasso ha anche ribadito, a margine del suo intervento di apertura, il sostegno alla Torino-Lione, che ha definito un'opera necessaria da realizzare pero' con l'accordo del territorio.

Tra gli altri temi toccati nel suo intervento, la sicurezza. La strage di Viareggio, ha sottolineato, chiama in causa ''il ritardo dell'Europa nel dotarsi di strumenti di controllo sovranazionali. La libera circolazione dei treni e dei materiali tra gli Stati membri e' stata ammessa lasciando aperta una gigantesca falla relativa agli enti abilitati a rilasciare certificazioni di sicurezza''.

Infine, sul piano piu' strettamente sindacale e alla vigilia degli scioperi previsti tra aprile e maggio negli aeroporti, nel trasporto aereo e in quello pubblico locale, Nasso ha rilanciato un appello all'unita' tra le sigle sindacali del settore a partire dalla piattaforma unitaria sui trasporti del 2007.

''Verifichiamo - ha aggiunto - le convergenze sui temi della democrazia sindacale, e di verifica della rappresentanza e rappresentativita', avanziamo insieme una proposta di regole per l'esercizio dello sciopero''.

L'appello ha raccolto il consenso dei segretari generali di Fit Cisl, Claudio Claudiani, e di Uil Trasporti, Giuseppe Caronia entrambi presenti al congresso.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it