Iscriviti OnLine
 

Pescara, 29/01/2020
Visitatore n. 686.483



Data: 04/05/2010
Testata giornalistica: Il Sole 24 ore.com
Invio telematico del certificato di malattia: le istruzioni operative dell'Inps

Col decreto del 26 ottobre 2010 è diventato operativo il collegamento in rete dei medici curanti nonché la trasmissione telematica delle certificazioni di malattia all'Inps, per i lavoratori del settore privato con decorrenza 3 aprile 2010. Con la circolare n. 60 del 16 aprile 2010, l'Inps illustra la procedura e fornisce i primi seguenti chiarimenti, tenendo conto che è previsto un periodo transitorio di tre mesi durante il quale è riconosciuta la possibilità per il medico di procedere al rilascio cartaceo dei certificati di malattia, secondo le modalità vigenti.
Ecco le principali innovazioni:
1) il medico curante, una volta ricevuto il numero di certificato dal sistema, rilascia al lavoratore copia cartacea dell'attestato di malattia per il datore di lavoro, privo di diagnosi, nonché il certificato con la diagnosi per l'assistito;
2) l'Inps rende disponibili ai datori di lavoro, sul proprio sito Internet, funzioni di consultazione e di stampa degli attestati, previo riconoscimento tramite PIN, nonché agli stessi lavoratori accreditati a consultare il servizio;
3) l'accesso al sistema informatico per i medici è garantito dal SAC (sistema di accoglienza centrale del Ministero dell'economia), mentre per i datori di lavoro dal rilascio del PIN previa presentazione all'Inps del modulo di richiesta allegato alla circolare 60/2010;
4) il sistema centrale dell'Inps veicola verso le proprie Sedi i certificati degli lavoratori aventi diritto all'indennità di malattia per la disposizione di visite mediche di controllo e, nei casi previsti, per il pagamento diretto delle prestazioni.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it