Iscriviti OnLine
 

Pescara, 28/01/2020
Visitatore n. 686.432



Data: 01/10/2011
Testata giornalistica: Clickmobility
Tavolo tpl: prosegue il confronto sulle risorse da fiscalizzare. Fissata per il prossimo 6 ottobre la ripresa della trattativa di rinnovo del CCNL di categoria Attività Ferroviarie e mobilità

Secondo confronto ieri in sede tecnica del tavolo sul tpl costituito il 22 settembre al fine di individuare e condividere le misure da attivare per garantire risorse finanziarie adeguate e strutturali al settore.

Dopo il primo approfondimento di lunedì scorso sulle cifre in discussione i rappresentanti del Ministero delle Economia, delle Regioni e degli Enti locali ieri hanno ripreso le fila.

"Il Ministero sta effettuando una ricognizione sui trasferimenti "tagliati" e sugli importi recuperati, con provvedimenti successivi, per la competenza 2011, nonché sulle risorse da considerare strutturali e quindi da fiscalizzare per il 2012 e gli anni a seguire - spiegano in Anav -.

Tra i trasferimenti tagliati, infatti, come noto, vi sono alcuni capitoli di spesa che, in quanto non continuativi, potrebbero essere esclusi dalla fiscalizzazione, in particolare:

1) i fondi destinati agli investimenti (circa 300 milioni di euro tra il Fondo ex art. 1, comma 304, della legge 244/07 e la quota residua a copertura dei mutui quindicennali autorizzati dall'articolo 2, comma 5, della legge 194/98

2) i 430 milioni riconosciti direttamente a Trenitalia ex art. 25, comma 2, della legge 2/09 per la sottoscrizione dei nuovi contratti di servizio con le Regioni, la cui autorizzazione di spesa è, normativa vigente, limitata al 2011

Ovviamente, Regioni ed Enti Locali premono per la fiscalizzazione del complesso degli importi ricevuti fino al 2010, anche in virtù della clausola di salvaguardia prevista dall'art. 14, comma 2, della legge 122/10, che dispone che, in sede di attuazione del federalismo fiscale ex art. 8 legge 42/2009, non si tenga conto del taglio dei trasferimenti. Da quanto risulta, un accordo sull'individuazione delle cifre non è ancora stato raggiunto, ciò che ha comportato il differimento del confronto in sede politica, previsto nel pomeriggio di ieri, a una data successiva ed al momento ancora non definita. Sarà cura dell'Associazione seguire il prosieguo dei lavori e darne tempestiva informazione".

Il Ministro Infrastrutture e Trasporti ha convocato le parti per la ripresa della trattativa di rinnovo del CCNL di categoria Attività Ferroviarie nell'ambito del nuovo CCNL della Mobilità per il prossimo 6 ottobre.

L'ultimo incontro sull'argomento si è tenuto il 28 luglio scorso e, successivamente, il Ministero aveva rinviato la riunione di ripresa dopo la pausa estiva che, in quell'occasione, era stata programmata per il 13 settembre.
Per quanto riguarda invece la trattativa di rinnovo del CCNL di categoria Trasporto Pubblico Locale si sono tenuti gli incontri del 12 e del 19 settembre mentre quello di ieri è stato rinviato.
Il rinvio della riunione è dovuto alla necessità da parte del Ministero "di acquisire ulteriori elementi utili per affrontare le tematiche relative al rinnovo del CCNL per gli addetti al settore del traporto pubblico locale".

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it