Iscriviti OnLine
 

Pescara, 25/05/2020
Visitatore n. 692.105



Data: 10/11/2011
Testata giornalistica: Il Tempo d'Abruzzo
Morra mette d'accordo Gtm e sindacati. La mediazione è servita: la Gtm ha accolto le richieste dei sindacati che a loro volta hanno apprezzato la volontà dell'azienda al punto da revocare lo sciopero di 24 ore programmato per il 17 novembre

Vertenza. Decisiva la mediazione dell'assessore regionale ai trasporti per scongiurare lo sciopero

Appena due giorni fa, la trattativa sembrava chiusa negativamente, con l'azienda ferma sulle proprie posizioni e i sindacati decisi ad andare avanti con la protesta. Ieri c'è stata la svolta, auspice anche il lavoro dietro le quinte dell'assessore regionale Giandonato Morra che aveva riconosciuto una parte delle istanze di Filt/Cgil e Uiltrasporti chiedendo in cambio di annullare lo sciopero. Si è ripartiti dall'apertura fatta dal presidente Michele Russo, quella relativa alla bocciatura dell'accordo unilaterale del 2004, il quale, nell'incontro risolutivo, dopo aver consultato i responsabili dell'Agenzia delle entrate, ha detto "sì" alla detassazione degli straordinari, convinto pure dagli esempi di altre cinque aziende italiane di trasporto pubblico che hanno applicato da tempo la misura. Una misura che non grava affatto sulle casse della Gtm e nel contempo va a rimpinguare lo stipendio dei lavoratori. Russo è venuto incontro alle parti sociali anche sulla questione dei contratti degli autisti: il piano iniziale della Gtm era quello di "spalmare" in tre anni (settembre 2011-dicembre 2014) i passaggi da part time a full time senza discutere ipotesi alternative. Dal momento che non si poteva rivedere la tempistica di inserimento a tempo pieno, i sindacati hanno proposto di valutare le trasformazioni dei contratti sulla base dei cambiamenti della pianta organica. Mossa vincente perché ha consentito di trovare la sintesi: l'azienda effettuerà i passaggi man mano che vi saranno pensionamenti del personale viaggiante, alcuni dei quali sono imminenti. Altro risultato portato a casa da Franco Rolandi (Cgil) e Alberto Cilli (Uil) è la trasformazione dei contratti per due operai addetti alla manutenzione. Inoltre, Russo ha garantito i sindacati sui servizi igienici per il personale viaggiante (appalto già partito), struttura da collocare sul lato Sud della vecchia stazione, e sui parcheggi da riservare agli autisti nell'area del terminal. Per la Gtm oltre, a Russo, c'erano gli altri componenti del cda Giacomo Marinucci e Andrea Spagnuolo, i dirigenti Maximilian Di Pasquale e Pierluigi Venditti. Al termine, il presidente ha incontratro l'assessore alla Mobilità Berardino Fiorilli per fare iol punto sui lavori della filovia (elettrificazione e altre prove tecniche sul tracciato) e sull'arrivo del Filò, che si trova da dieci giorni nel deposito di via Aterno e che presto la Gtm e il Comune presenteranno ufficialmente.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it