Iscriviti OnLine
 

Pescara, 27/01/2021
Visitatore n. 702.113



Data: 29/06/2012
Testata giornalistica: Clickmobility
CCNL trasporto pubblico locale - Tpl: garante scioperi incontra parti sociali su rinnovo CCNL. Le parti hanno presentato all'Autorità la situazione di sostanziale stallo nelle trattative

Roma. Alesse, nel ribadire la disponibilità dell'Autorità ad individuare un percorso condiviso per la positiva soluzione della vertenza, ha chiesto alle parti di formulare, entro 15 giorni, un documento congiunto con cui far emergere le criticità ed i punti di convergenza

Il presidente dell'Autorità di garanzia sugli scioperi nei servizi pubblici essenziali, Roberto Alesse, ha incontrato le segreterie nazionali delle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Faisa Cisal e le associazioni datoriali Asstra e Anav, per discutere del rinnovo del CCNL sulla mobilità nel servizio pubblico locale.

L'audizione, richiesta espressamente dai sindacati, segue - informa un comunicato - ad un altro incontro effettuato lo scorso aprile, dal quale, riconoscendo l'importante ruolo di mediazione dell'Autorità, era scaturita la volontà bilaterale di riavviare il dialogo sul CCNL, scaduto il 31 dicembre 2007.

Le parti hanno presentato all'Autorità la situazione di sostanziale stallo nelle trattative, sia con riferimento alla parte normativa, che con riguardo alla parte economica del rinnovo contrattuale.

Alesse, nel ribadire la disponibilità dell'Autorità ad individuare un percorso condiviso per la positiva soluzione della vertenza e nell'esprimere preoccupazione per la forte tensione in atto, che può determinare un aggravamento del conflitto con conseguente pregiudizio del servizio pubblico, ha chiesto alle parti di formulare, entro 15 giorni, un documento congiunto con cui far emergere le criticità ed i punti di convergenza.

Tale documento, ha concluso Alesse, verrà portato all'attenzione delle massime autorità istituzionali, affinché possano valutare, per i profili di propria competenza, iniziative idonee alla ricomposizione della controversia.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it