Iscriviti OnLine
 

Pescara, 23/05/2022
Visitatore n. 717.779



Data: 17/03/2013
Testata giornalistica: Pagine d'Abruzzo
Trasporti. Revocato lo sciopero regionale, resta però quello nazionale. Chiodi: la fusione entro l'anno. I sindacati prendono atto e sospendono la protesta

PESCARA - Le Segreterie Regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl trasporti, alla luce degli impegni formali assunti dal Presidente della Giunta regionale Gianni Chiodi in occasione dell’incontro con le parti sociali tenutosi lunedì scorso a L’Aquila, hanno revocato sia lo sciopero regionale di 24 ore in programma venerdì 22 marzo 2013 che l’astensione collettiva dalle prestazioni straordinarie per i giorni 18,19,20,21 e 22 marzo 2013. Resta comunque ugualmente in piedi lo sciopero di 24 ore proclamato dalle Segreterie Nazionali per il mancato rinnovo del contratto collettivo di lavoro degli autoferrotranvieri scaduto dal 2007.

Tale decisione, comunicata ufficialmente alle quattro Prefetture provinciali, alla Commissione di garanzia per l’esercizio del diritto di sciopero, alle Istituzioni Regionali (Presidente e Assessore ai trasporti) nonché alle rispettive aziende di trasporto pubbliche e private, si è resa possibile in virtù dell’accelerazione che il Governatore Gianni Chiodi ha inteso mettere in atto rispetto ai tempi ed alle modalità per il riordino delle imprese di trasporto di proprietà della Regione.

La Regione si è infatti impegnata a portare a compimento il progetto di fusione delle tre aziende pubbliche di trasporto entro la fine della corrente legislatura, attraverso due diversi step temporali che, secondo lo stesso Presidente della Giunta Regionale, si concretizzeranno entrambi entro l’anno.

primo step - Fusione per incorporazione Arpa/Gtm ~ secondo step – aggregazione Sangritana

I tempi dell’intera operazione (primo e secondo step), secondo le rassicurazioni di Chiodi, saranno pertanto brevissimi. Orientativamente sono stati ipotizzati 4 mesi per la procedura di fusione per incorporazione ed ulteriori 2 mesi per il secondo step. Quindi complessivamente 6 mesi dall’atto formale di fusione che presumibilmente potrebbe essere formalizzato entro giugno 2013 dopo un necessario passaggio in Consiglio Regionale.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it