Iscriviti OnLine
 

Pescara, 16/04/2024
Visitatore n. 736.146



Data: 12/07/2007
Testata giornalistica: Il Centro
«Nessun taglio dei posti di lavoro alle Autolinee Cerella» Basilavecchia rassicura il personale: corse confermate, ma servizi da riorganizzare

VASTO. «Nessun taglio di posti di lavoro alla società di autolinee Cerella di Vasto». Il presidente dell'Arpa, Nicola Basilavecchia, rassicura i lavoratori della Cerella, dopo l'allarme lanciato dai sindacati dei trasporti in merito a una imminente riduzione dei servizi e a un conseguente taglio dei posti di lavoro che sarebbero in programma nella società di autolinee.
«Non vogliamo operare tagli alle corse di Cerella, né ridurre il personale», precisa Basilavecchia, «vogliamo, invece, razionalizzare la produzione dei servizi di trasporto di Vasto, in considerazione della situazione di grave deficit in cui versa la società ormai da tempo: ricordiamo», prosegue il presidente dell'Arpa, «che per tre esercizi consecutivi Cerella ha chiuso i bilanci in deficit: nel 2006 la perdita è stata pari a 686mila euro, pari a circa il 15% del fatturato: in conseguenza di tale persistente perdita, l'Arpa ha dovuto svalutare il proprio capitale di 340mila euro».
La gestione della società vastese degli ultimi anni, secondo Basilavecchia, non è stata improntata a criteri aziendalistici, pertanto occorre cambiare rotta subito. Come? Intanto è partita dal vertice dell'azienda ridimensionando il consiglio di amministrazione passato da 5 a 3 componenti. Inoltre, sono stati ridefiniti i contratti di fornitura del gasolio allineandoli a quelli dell'Arpa, con un sensibile risparmio di risorse. Sono stati rivisti i contratti di affitto per le rimesse dei bus, è stata modificata la turnistica recuperando personale in alcune linee dove è stato introdotto l'"agente unico". E' in corso di elaborazione un piano industriale che conterrà indicazioni per risanare l'azienda vastese. Il documento, a breve, sarà presentato alla Regione per l'approvazione e ai sindacati per un confronto.
Martedì i rappresentanti sindacali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt-Uil e Ugl, paventando il taglio delle corse per la società Cerella e la conseguente riduzione di personale, avevano inviato un appello al presidente della giunta regionale, Ottaviano Del Turco.

www.filtabruzzo.it ~ cgil@filtabruzzo.it